IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, sindacati alla Regione: “Tutelare Vado, clausola nel contratto con Trenitalia” fotogallery video

Vertice con gli assessori Rixi e Berrino, presidio dei lavoratori

Vado L. Bloccare la procedura unilaterale di licenziamento di 300 lavoratori (almeno fino al prossimo incontro con il Mise) e l’inserimento di una clausola nel contratto di rinnovo del servizio ferroviario con Trenitalia da parte della Regione Liguria che possa salvaguardare lo stabilimento di Vado Ligure.

E’ quanto è emerso dal vertice sulla vertenza della Bombardier che si è svolto negli uffici regionali, sotto un presidio dei lavoratori arrivati in pullman a Genova per conoscere l’esito dell’incontro, propedeutico a quello di fine luglio al Mise nel quale si discuterà il provvedimento di “area di crisi complessa” per il savonese.

Al faccia a faccia in Regione Liguria hanno preso parte gli assessori Edoardo Rixi e Gianni Berrino, oltre alle segreterie sindacali ed Rsu dello stabilimento vadese. non aprire nessuna procedura di licenziamento unilaterale.

“Gli assessori si sono impegnati a sollecitare immediatamente i ministeri e il governo e contattare nei prossimi giorni l’azienda per capire meglio ciò che intende fare e stoppare almeno fino al prossimo incontro al Mise la procedura di licenziamento” dice il segretario provinciale della Fiom Andrea Pasa.

“Una procedura di licenziamento che comunque l’azienda aprirà tra domani e dopodomani anche dopo essere stata chiamata a non farlo dalle istituzioni e dai sindacati: la dimostrazione, ancora una volta, di come questo management sia inaffidabile e inefficace”.

“Alle istituzioni locali , alla politica più in generale e al Governo diciamo che “non è più un problema che si può delegare ad altri o tra qualche mese, lo stato di crisi di questo territorio impone un intervento immediato”.

“Inoltre, dopo le mobilitazioni dei lavoratori e l’interessamento del prefetto di Savona, il ministero oggi pomeriggio ci ha inviato la data dell’incontro per il prossimo 28 luglio, alle ore 15.00, in cui sarà chiamata l’impresa, oltre alle organizzazioni sindacali. Non capiamo come il Mise non abbia convocato a questo incontro la Regione Liguria” conclude Pasa.

“Un incontro interlocutorio per fare il punto con le parti sociali in vista del vertice al ministero dello Sviluppo Economico in programma per il 28 luglio a Roma” sottolineano gli assessori regionali al Lavoro Gianni Berrino e allo Sviluppo economico Edoardo Rixi. “Durante l’incontro è stata ribadita l’intenzione della Regione Liguria di un confronto con i vertici di Bombardier prima dell’appuntamento al ministero per conoscere le intenzioni dell’azienda in merito ai livelli occupazionali dello stabilimento di Vado Ligure”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.