IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aree Piaggio a Finale, stop al nuovo parcheggio: degrado e abbandono nell’ex stabilimento fotogallery

Cartelli per la rimozione delle auto. Ferma la pratica di demolizione e bonifica dell'ex stabilimento

Finale L. Sembrava una bella speranza per i posti auto a Finale Ligure, invece il sogno è già finito. Ai primi di luglio l’amministrazione comunale aveva annunciato 42 nuovi park nelle ex aree Piaggio, ma dopo solo pochi giorni ecco spuntare i cartelli: l’area non è più agibile e non si può più parcheggiare.

Addio, quindi, al parcheggio, con la proprietà che ha dato disposizioni di rimuovere i veicoli ancora in sosta dalle 14:00 di oggi pomeriggio, alla faccia di ignari automobilisti che hanno lasciato la propria vettura e che magari non hanno potuto notare i cartelli, apparsi solo nella giornata di ieri.

Problemi con i permessi, oppure screzi tra la Finalmare e il Comune? Il cartello parla di motivi tecnici, ma quello che conta è che il cancello davanti all’ingresso dell’ex stabilimento finalese sarà chiuso entro oggi.

Il nuovo parcheggio, annunciato come polmone per il rione di Marina, per turisti, residenti e lavoratori che tutti i giorni transitano a Finale Ligure per ora resterà chiuso e in mattinata è previsto anche un sopralluogo da parte della polizia municipale che sta avvisando i proprietari delle auto in sosta per evitare la rimozione forzata imposta dalla proprietà dell’area.

Il M5S finalese aveva già sollevato la questione parlando di mancanza di sicurezza per il parcheggio: “Il Comune doveva perimetrare bene l’area del parcheggio verso i capannoni della fabbrica per impedire a chiunque di entrare”, e si è parlato anche di griglie mal posizionate

Tuttavia, sullo sfondo della questione parcheggio, restano aperti anche gli attriti per le operazioni di demolizione e bonifica dell’ex stabilimento finalese, una pratica al momento ancora ferma per lo stop imposto dalla Sovrintendenza (così come al palo è ancora il complessivo progetto di riqualificazione urbanistica, un iter che sembra non decollare).

parcheggio piaggio

Insomma, una ex struttura industriale abbandonata, dove regna degrado e problematiche di ordine pubblico legate a diverse intrusioni che si sono verificate nell’ultimo periodo, con l’ex stabilimento preda di vandali e malintenzionati (non sono mancati anche gli interventi dei carabinieri per allontanare persone all’interno delle ex aree della Piaggio).

Ora è stata disposta una vigilanza 24 ore su 24, ma la situazione comincia a preoccupare e l’opposizione finalese annuncia battaglia, sia sulla chiusura improvvisa imposta al nuovo parcheggio quanto sulle operazioni di demolizione e bonifica dell’ex stabilimento industriale, attività propedeutiche a qualsiasi progetto di restyling urbanistico ed edilizio della zona. Allo stato attuale, il rischio concreto che l’ex Piaggio di Finale Ligure resti così com’è, ancora per molto tempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.