Primi due

Savona 2016, Battaglia svela le carte: Silvio Auxilia e Mariella Maffini saranno assessori fotogallery

L'annuncio è arrivato questa mattina: "Sono partita dai nomi e dalle competenze"

Savona. Silvio Auxilia a bilancio e società partecipate e Mariella Maffini alla qualità della vita. Sono questi i primi due tasselli della (possibile) futura giunta guidata dalla candidata sindaco di Savona Cristina Battaglia.

L’annuncio è arrivato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa organizzata presso il point elettorale di via Pia: “Come vi abbiamo anticipato – ha detto Battaglia – oggi siamo qua per annunciare le prime due persone della squadra e della giunta. Sono partita dai nomi e dalle competenze. Come sapete io cerco sempre di rivolgermi ai cittadini raccontando la verità bella o brutta che sia. Faccio delle scelte che guardano al futuro: quando si parla di rinnovamento e innovazione si devono misurare nelle scelte e nei fatti. La scelta di queste due persone va nella direzione dell’esperienza, della competenza e delle trasparenza. Io sono molto felice e ringrazio che Auxilia e Maffini abbiano dato la loro disponibilità”.

Il sindaco terrà per sé le deleghe a personale, polizia municipale, comunicazione e rapporti istituzionali, porto e lavoro e sviluppo sostenibile: “Le deleghe sul tema del lavoro e della portualità hanno rilevanza nazionale e quindi ho ritenuto fondamentale che il sindaco tenesse in prima persona la gestione di queste materie”.

“Sui temi della portulità in questi mesi ho dialogato non solo con il Ministero, ma anche con i lavoratori di questa realtà. Credo che sia un settore strategico. Per quanto riguarda il lavoro è indispensabile che venga riconosciuto da Roma che questa è un’area di crisi e che quindi vengano attivati gli strumenti per aiutare il ripartenza del territorio”.

Silvio Auxilia ha 56 anni, è laureato in economia e commercio ed esercita la professione di commercialista e revisore dei conti degli Enti Locali. Ha ricoperto incarichi in associazioni ed enti di categoria a livello locale e nazionale ed è stato presidente dell’unione dei giovani dottori commercialisti della provincia di Savona. E’ consulente tecnico del tribunale di Savona in qualità di curatore fallimentare ed è stato amministratore giudiziario in procedimento di sequestro di beni. Collabora con associazioni sportive e culturali.

mariella maffini cristina battaglia silvio auxilia

Nella possibile giunta comunale di Cristina Battaglia si occuperà di bilancio e società partecipate: “Questa scelta significa aver portato a Savona un’esperienza unica in Italia. E’ una persona con grandi capacità tecniche. Silvio Auxilia è un savonese che conosce bene la città. Lui sarà assessore al bilancio e alle società partecipate. E’ un dottore commercialista, ma il suo lavoro lo ha portato ad essere revisore dei conti in molti comuni della provincia e l’ha fatto con grande autorevolezza e competenza. Il bilancio non è solo uno strumento tecnico, ma anche politico e Silvio ha condiviso da subito questa impostazione di progetto amministrativo e politico”.

Mariella Maffini ha 61 anni, è stata dipendente del comune di Issa (Pr) e collaboratrice del ministero delle finanze per il riordino della fiscalità locale. Collabora col ministero dell’ambiente quale membro del gruppo di lavoro per la stesura dei decreti attuativi del decreto “Ronchi”. Dal 1999 al 2002 ha collaborato con l’agenzia nazionale per la protezione ambiente (oggi Ispra) e con l’osservatorio nazionale sui rifiuti come responsabile del settore “Strumenti economici e fiscalità ambientale”. E’ esperto del comitato economico e sociale della comunità europea (sezione agricoltura, sviluppo rurale e ambiente).

Se Battaglia vincerà il ballottaggio sarà assessore alla qualità della vita, macro-area che porta in sé il ciclo dei rifiuti, il ciclo dell’acqua, il benessere degli animali, il verde pubblico, la qualità dell’ambiente, la protezione civile e la legalità.

“Le sono molto grata per aver accettato questa proposta perché lei ha un curriculum di tutto rispetto ed è una persona che ha lavorato con numerosi enti. Mi ha molto colpito la sua esperienza sull’impostazione della raccolta dei rifiuti e poi tutto il suo percorso professionale specializzato sui temi ambientali. Credo che questa scelta sia la vera risposta alle domande di Daniela Pongiglione e di tutti i cittadini che chiedono risposte su questi temi”.

Per quanto riguarda, il resto della giunta, Battaglia ha chiosato: ““Faccio campagna elettorale per 14 ore al giorno e per fare scelte sui nomi della squadra ci vuole tempo. Finora, quindi, non ho affrontato il tema di altre deleghe: se farò ragionamenti su altre persone lo renderò pubblico e i media saranno informati puntualmente. Ho iniziato a ragionare però sul numero degli assessori, che saranno cinque, al massimo sei  e non nove come nell’ultima giunta”.

Prosegui la lettura a pagina 2

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.