IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Maltempo, Arpal: “In queste ore l’allerta gialla per temporali ‘per definizione'”

“Il fenomeno dei temporali può essere descritto in termini di probabilità, e solitamente interessa solo una porzione e non l’intera area di allertamento"

Liguria. “La situazione meteorologica che si sta verificando in queste ore in Liguria rappresenta ‘per definizione’ l’allerta gialla per temporali”. La spiegazione arriva da Arpal Liguria che precisa: “Lo stato di allerta giallo è il più basso, e richiama possibili effetti al suolo generalmente localizzati”.

“Il fenomeno dei temporali può essere descritto in termini di probabilità, e solitamente interessa solo una porzione e non l’intera area di allertamento. Il temporale è il fenomeno meteo più difficile per ogni previsore, perché è impossibile definire con l’anticipo e la precisione che tutti vorremmo dove, come e con che intensità colpirà; la Liguria è una delle zone europee utilizzata per testare al massimo le simulazioni della modellistica internazionale” spiegano dal Arpal.

“Negli anni passati abbiamo avuto temporali devastanti (forti, organizzati e stazionari) e – a poche decine di chilometri di distanza – zero precipitazioni (140 mm 1/h a Genova Geirato e 0 mm a Cogoleto, solo per fare un esempio), oppure modelli completamente concordanti con il 100% di possibilità di superare la piena del Magra e fenomeni che si ‘fermano’ sull’Entella, causando l’alluvione di Chiavari. Le uscite modellistiche degli ultimi giorni sono state molto altalenanti, hanno spostato le piogge da Savona alla Toscana, e solo con l’avvicinarsi degli eventi si può essere precisi: questa notte abbiamo avuto precipitazioni deboli anche su Genova, e dall’alba in poi le piogge si sono concentrate dopo il monte di Portofino, verso la Toscana. Non si è trattato di una perturbazione organizzata, ma di fenomeni che hanno insistito sulle stesse zone per via di una circolazione locale nei bassi strati dell’atmosfera”.

“Questa mattina lo scroscio più intenso è stato forte, con 37,2 mm caduti fra le 8.05 e le 9.05 a Framura. Nella stessa ora a Genova splendeva il sole. Tutte nell’area C le cumulate, che sono state elevate: in 6 ore 121 mm a Casale di Pignone, 111mm a Brugnato, 93 mm a Levanto, Mattarana 85 mm, 75 mm a La Foce (Sp), 73 mm a Framura e Riccò del Golfo. Piccole esondazioni e smottamenti sono stati riportati alla Sala Operativa Regionale dai Comuni di Carrodano, Moneglia, Levanto, La Spezia, Deiva Marina, Portovenere e Borghetto Vara; disagi alla viabilità stradale e autostradale nello spezzino” concludono da Arpal.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.