IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano 2016, l’analisi del Pd: “Pignocca ha vinto perché LoaNoi ha voluto correre da sola”

"A nulla sono valsi i nostri tentativi di unire le due liste: senza l'apporto del Pd LoaNoi non è riuscita a raggiungere i risultati sperati”

Loano. “Eravamo ben consapevoli che affrontare la Lista Pignocca contrapponendogli due liste ‘di opposizione’ gli avrebbe garantito la riconferma pressoché certa. Ma a nulla sono valsi i nostri tentativi di unire le due liste ‘di opposizione’ per un progetto comune. Il risultato elettorale dimostra appunto come la lista civica, senza l’apporto del Pd, non possa raggiungere i risultati sperati”.

Uniti si vince, separati si favorisce l’avversario. E’ questo, in sintesi, il punto di vista del circolo del Pd di Loano, che all’indomani delle elezioni amministrative loanesi si prepara a tornare in consiglio comunale schierando il capogruppo (ex candidato sindaco) Gianni Siccardi e il consigliere Giulia Tassara (che manterrà anche la carica di consigliere provinciale).

Per il Partito Democratico di Loano, quindi, la mancata alleanza con la lista civica è stato il (o almeno uno dei) motivo della sconfitta dei gruppo “di opposizione” e quindi della riconferma del sindaco Luigi Pignocca.

Nonostante il risultato, i Dem sono riusciti comunque ad approdare nel parlamentino loanese con due propri esponenti: “Il Pd oggi ha due consiglieri comunali, quindi per il Partito il risultato è migliorativo rispetto a 5 anni fa: infatti nel 2011 eleggemmo un solo consigliere del Pd mentre il secondo subentrò solo a seguito delle dimissioni di Piero Pesce. In questo mandato sarà possibile apportare il nostro contributo, le nostre idee, le nostre iniziative, essendo propositivi e non esclusivamente critici”.

Visto il risultato, il circolo si sente di fare qualche ringraziamento: “Il primo ringraziamento va rivolto agli elettori, che ci hanno sostenuto in questa difficile competizione e nell’ audace scelta di presentare una lista di partito in ‘territorio ostile’. Un ringraziamento particolare va rivolto al candidato sindaco Gianni Siccardi e a tutta la squadra che compattamente e con orgoglio ha scelto di correre sotto il simbolo del Pd all’insegna di un principio democratico e riformista”.

Giulia Tassara Roberto Franco Loano

Giulia Tassara rivolge un ringraziamento particolare al compagno di tante battaglie: “A Roberto Franco, consigliere uscente del Pd, rivolgo la mia gratitudine per l’ impegno profuso, la presenza che non è mai mancata e l’attaccamento ai valori del Partito e del circolo”.

Una riflessione merita di essere fatta sul dato dell’assenteismo in crescita a Loano: “Più del 40 per cento dei loanesi ha deciso di non votare. Con questo dato non possiamo rallegrarci. Sicuramente trattasi di Loanesi non soddisfatti, ma che non hanno visto nel frazionamento delle liste di opposizione, un’alternativa valida per cambiare il governo del paese”.

E sulla nuova giunta e sulla nuova maggioranza di centro-destra: “La Lega Nord sparisce dalla carta geografica politica del consiglio comunale di Loano. Questo dato è significativo, e credo paghi anche lo scotto di una politica regionale, soprattutto quella sanitaria condotta dall’assessore leghista Viale, che è da reputarsi scellerata e che porta all’indebolimento degli ospedali di Pietra Ligure ed Albenga. Tra la Lega e il centro-destra la spaccatura ormai è evidente, ma per Pignocca sarà un problema in meno da affrontare sul piano politico”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.