Mtb

Hero Südtirol Dolomites, mountain bike per eroi anche savonesi

Undici savonesi alla massacrante corsa dolomitica, una vera epopea a bordo si una mountain bike

Savona. Si è corsa sabato 18 giugno la settima edizione della Hero Südtirol Dolomites, forse la gara di mountain bike più dura del pianeta. Al via ben 4.106 concorrenti, provenienti da cinquanta nazioni: per l’Italia si parla di partecipanti da ben 103 province tra cui ovviamente Savona. Molteplici le età, anche con classifiche dedicate alle categorie giovanili, per una gara spettacolare nella cornice di Selva di val Gardena.

Percorso differenziato per uomini e donne; i primi hanno corso sulla distanza degli 86 km, mentre la gara femminile si è disputata sulla distanza dei 60 km. Percorso ridotto, poi, per altre categorie di età. A vincere la competizione di Selva di val Gardena sono stati Leon Hector Leonardo Paez, con il tempo di 4 ore, 34 minuti e 51 secondi, e Sally Bigham, in 4 ore, due minuti e cinquanta secondi. Miglior italiano è stato Daniele Mensi, giunto secondo; terza e prima delle azzurre Maria Cristina Nisi.

Tra i savonesi che hanno scelto il percorso più lungo si è distinto Cristiano Ghiglione, giunto al 123° posto della sua categoria. Sui 60 km, invece, brilla la prestazione di Sergio Ratto del team Marchisio bici, secondo nella categoria LM7.

Ecco tutti i savonesi che hanno partecipato: Daniele Boschiazzo, Alessandro Cerreto, Mirko Ghisolfo, Giuliano Laghi, Andrea Lagorio, Fabrizio Meraviglia, Floro Morelli, Maurizio Trevisiol e Alessandro Viarino.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.