Ex mattatoio di Alassio, il sindaco Canepa: "Finalmente ci siamo, il miglior progetto possibile" - IVG.it
Funzionale

Ex mattatoio di Alassio, il sindaco Canepa: “Finalmente ci siamo, il miglior progetto possibile”

Il sindaco: "Ora abbiamo solo un anno e mezzo per poter cominciare l'opera"

Alassio. Non il progetto migliore, ma il progetto più facilmente realizzabile e che meglio rispettava le richieste avanzate dagli abitanti della zona. E’ in dirittura d’arrivo l’intervento per la riqualificazione dell’ex mattatoio della Fenarina di Alassio.

Il 28 giugno la commissione appositamente nominata dall’amministrazione comunale alassina ha analizzato i 15 progetti e ha selezionato il progetto sulla base del quale effettuare la ristrutturazione della struttura. Il vincitore è risultato essere l’ingegner Felice Dotti con un nutrito gruppo di collaboratori.

Il risultato dell’altro ieri arriva al termine di un iter molto lungo (durato oltre trent’anni) e complesso e per questo il sindaco di Alassio Enzo Canepa non nasconde la propria soddisfazione: “E’ per noi motivo di orgoglio essere arrivati a questo punto. E’ stata una strada estremamente impervia: per ottenere questi finanziamenti regionali abbiamo dovuto correre contro il tempo. Come ho già avuto modo di dire, l’esiguità del personale del nostro Comune non ci consente di agire in maniera normale, dobbiamo sempre lavorare in emergenza. Per questo voglio ringraziare gli uffici che hanno portato avanti quest’opera e questo lavoro”.

L’opera, come detto, è la più “funzionale” tra quelle presentate: “E’ stata scelta un’opera che forse non era la più bella, forse non era la migliore, forse non era quella che i cittadini avrebbero preferito. Però era quella più realizzabile. Questa è stata una delle caratteristiche della valutazione. Era realizzabile come opera, come costi e come tempi. Noi abbiamo questi tre vincoli da rispettare. Dobbiamo percorrere una strada strettissima piena di ostacoli ma confidiamo di portare questa nave in porto”.

“Non ho ancora visto l’idea che si è aggiudicata la progettualizzazione – prosegue Canepa – ma mi hanno riferito che prevede la realizzazione di cinque o sei appartamenti. La cosa importante, però, sta nel fatto che essa rispetta le richieste avanzate dall’associazione ‘U massatoiu’ e dagli abitanti della Fenarina. Loro hanno chiesto servizi per il borgo, giochi per i bambini, spazi per la socialità degli anziani. Vedremo cosa riusciremo a realizzare”.

Raggiunta questa meta, il lavoro è tutt’altro che finito: “Dobbiamo avere il progetto e la cantierizzazione entro due anni dall’erogazione dei fondi. Abbiamo già impiegato sei mesi per scegliere l’idea e ora abbiamo solo un anno e mezzo per poter cominciare l’opera”, conclude Canepa.

Dall’associazione “U Massatoiu” aggiungono: “L’annuncio riguardante la ristrutturazione da tanti anni attesa, soprattutto dagli abitanti del popoloso quartiere della Fenarina è di notevole importanza, non solo per la zona interessata, ma per tutta la città. I progetti, previo consenso dei firmatari, comunque, come proposto dall’associazione ‘U Massatoiu’, verranno esposti al pubblico in una mostra, durante la quale tutti i progettisti che lo desiderano, avranno modo di illustrare le loro idee e la commissione potrà motivare la scelta effettuata”.

“Ci si augura, visto il notevole lasso di tempo intercorso tra l’assegnazione del contributo regionale ad oggi, che si proceda celermente ai successivi passaggi burocratici, affinché non si rischi di perdere il finanziamento regionale ottenuto e si possa presto giungere ad assegnare l’appalto, iniziare i lavori e portare a compimento l’opera, che prevede, oltre al recupero dell’area in oggetto anche una parte riservata all’edilizia residenziale pubblica (Erp), da realizzare in Regione Costa Lupara” conclude il consiglio direttivo de “U Massatoiu”.

leggi anche
  • Attesa finita
    Alassio, selezionato il progetto per il recupero dell’ex mattatoio
    ex mattatoio alassio
  • La volta buona?
    Alassio: la Regione stanzia 500.000 euro, recupero del Mattatoio più vicino
    mattatoio alassio

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.