IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinque per mille, a Plodio e Castelbianco le donazioni medie più alte del savonese

Il gettito più alto arriva da Savona, dove sono stati raccolti 312.688 euro tramite 9.861 donazioni

Più informazioni su

Provincia. La matematica forse li aiuta (che la “media” sia un concetto alquanto relativo è stato ben chiarito dal poeta Trilussa in un celeberrimo componimento a sfondo alimentare) ma i dati parlano chiaro: Plodio e Castelbianco sono i comuni della provincia savonese in cui sono più alti i versamenti pro-capite del 5 per mille dell’imposta sul reddito a sostegno del volontariato, delle onlus, delle associazioni di promozione sociale e di altre fondazioni e associazioni riconosciute o per il finanziamento della ricerca scientifica e delle università e della ricerca sanitaria.

In questi giorni sono stati resi disponibili i dati relativi alle donazioni delle varie province e città del nostro paese nel 2014. Nel nostro territorio le associazioni che più hanno beneficiato della generosità dei contribuenti sono l’associazione “Dottor Franco Guido Rossi” (che offre assistenza domiciliare gratuita a pazienti affetti da neoplasie), l’associazione nazionale “Terza età attiva per la solidarietà” (che promuove il cosiddetto “invecchiamento attivo”) e “Savona Insieme” (che fornisce assistenza domiciliare gratuita ai malati oncologici bisognosi).

Scorrendo invece l’elenco delle donazioni effettuate in ogni singola città emerge un dato interessante: i savonesi mediamente più “generosi” risiedono nei centri di Castelbianco e Plodio e Castelbianco. Nel primo le donazioni hanno un importo medio di 75 euro, nel secondo di 66 euro.

Va fatta però una precisazione fondamentale: le cifre vengono calcolate facendo la media tra il totale donato e il numero di donazioni effettuate. Ciò, quindi, fa emergere un dato che è soltanto parziale. Analizzando il dato in modo più ampio, infatti, il quadro cambia drasticamente. A Castelbianco, infatti, grazie al 5 per mille sono stati raccolti solo 75 euro frutto di una sola donazione. A Plodio, invece, il totale è di 593 euro messi insieme da 9 generosi contribuenti.

Mappa 5 per Mille Savona

Cifre molto ridotte, che nulla hanno a che fare con quanto raccolto invece nella gran parte dei comuni della nostra provincia. Tenendo conto unicamente del dato relativo al totale del gettito, a guidare la classifica è ovviamente il capoluogo: a Savona sono stati raccolti 312.688 euro tramite 9.861 donazioni. La media è di 32 euro per ogni donazione.

Sul secondo gradino del podio si colloca Cairo, dove sono stati raccolti 86 mila euro tramite 3.136 donazioni. La media è di 27 euro a donazione. Seguono Albenga (68.041 per 1.789 donazioni con una media di 36 euro), Pietra Ligure (49.787 euro su 1.711 donazioni per 29 euro di media), Loano (41.474 euro su 940 donazioni con una media di 44 euro), Varazze (28.787 euro per 696 donazioni con una media di 41 euro), Borghetto Santo Spirito (27.668 euro con 1.183 donazioni per una media di 23 euro), Albisola Superiore (25.517 euro su 853 donazioni da 30 euro l’una di media).

mani, solidarietà, aiuto,

Ancora più in giù ci sono Quiliano (21.697 euro per 756 donazioni con una media di 29 euro), Finale Ligure (19.093 euro da 668 donazioni per 29 euro di media ciascuna), Andora (18.796 euro da 820 donazioni da 23 euro di media l’una), Carcare (12.682 euro da 445 donazioni per una media di 28 euro l’una), Alassio (12.084 euro da 372 donazioni per 32 euro l’una), Celle (11.529 euro per 405 donazioni da 28 euro l’una), Vado (10.656 euro per 415 donazioni con una media di 26 euro) e Spotorno (10.483 euro per 311 donazioni con una media di 32 euro).

Sorprende il dato di Murialdo, dove sono stati raccolti addirittura 11.827 euro tramite 337 donazioni (media di 35 euro l’una), e quello di Dego, dove le 333 donazioni del 5 per mille hanno portato a un totale di 8.124 euro (24 euro di media ciascuna).

Ottimo anche il risultato di Ortovero, con 7.332 euro raccolti da 255 donazioni (media di 29 euro). A Onzo è stata fatta una sola donazione da 30 euro (per una media pari all’importo totale). La pecora nera è purtroppo Castelvecchio di Rocca Barbera: qui non sono state fatte donazioni di alcun genere e il totale è un “drammatico” zero per tutte le voci.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.