IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto, il Tar annulla la nomina del liquidatore dell’azienda speciale del Comune

Il Comune aveva nominato Giovanni Battista Raggi nonostante avesse indetto un concorso pubblico

Borghetto Santo Spirito. Il Tar della Liguria ha annullato gli atti burocratici con cui l’amministrazione guidata da ha nominato Giovanni Battista Raggi liquidatore di Sael, l’azienda speciale che aveva in gestione la farmacia comunale.

Nei mesi scorsi la giunta aveva bandito un concorso per la nomina di un liquidatore che portasse avanti la pratica per la cessione di Sael. A partecipare al concorso sono stati quattro dottori commercialisti. Nessuno di questi, però, l’aveva spuntata ottenendo l’incarico e l’amministrazione comunale aveva proceduto alla nomina di Raggi, che era tesoriere del Pd della Liguria.

Uno dei candidati, Alessandro Delicato (ex consigliere comunale sotto la giunta di Santiago Vacca dal 2007 al 2012), ha deciso di procedere presentando un ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale per richiedere l’annullamento degli atti e della nomina. Oggi il Tar ha accolto il ricorso.

“E’ come sparare sulla ‘croce rossa’ – dice oggi Delicato, che era difeso dall’avvocato Giovanni Sanna, che tra il 2007 e il 2012 era stato capogruppo di minoranza – Oramai ogni atto emanato dall’amministrazione di Borghetto diviene atto automaticamente impugnabile con il risultato oramai scontato di annullamento dell’operato di questa amministrazione sempre più sorprendente”.

“Ciò che spiace veramente è che i cittadini di Borghetto continuino a pagare le spese legali così come nella causa discussa oggi della quale allego la sentenza depositata. L’accaduto è veramente molto grave così come sono gravi le affermazioni dell’amministrazione e richiamate nella sentenza. Probabilmente i ‘lor signori’ non hanno contezza di cosa vuol dire amministrare la ‘cosa  pubblica’ e che amministrare un Comune non è la stessa cosa di amministrare una azienda”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ligure doc

    Ci starebbe un bell’esposto alla Corte dei Conti; troveranno tanti altri servizi dati in appalto senza concorso o spese irragionevoli e dubbie. Per esempio smatimento rifiuti mensa per i mesi giugno,luglio ed agosto 2015 alla modica cifra di 24000 € .
    Acta exteriora indicant interiora secreta

  2. Scritto da ligure doc

    Geniali, prima concorso e poi affidamento diretto !! Le amicizie servono motlo : Raggi Tesoriere PD Liguria e Parrinello ( ora assessore area tecnica a borghetto ) tempo fa Segretario provinciale de ”i giovani democratici” ; due più due !! Negli ultimi anni il comune di Borghetto ha collezionato una serie di ricorsi al TAR di tutto rispetto e sembra ce ne siano altri in partenza … E i cittadini devono pagare per i’incompetenza di questi signori !