Aeroporto di Genova base di Volotea, Toti: "Si vola verso la crescita" - IVG.it
Soddisfazione

Aeroporto di Genova base di Volotea, Toti: “Si vola verso la crescita”

Il presidente della Regione: "Ora riassetto delle partecipazioni azionarie e investimenti sull'ammodernamento"

volotea

Genova. “La Liguria ‘vola’ verso la crescita e lo sviluppo, come promesso. Dopo i dati incoraggianti su sviluppo, nuove imprese e occupazione, oggi un’altra buona notizia: Volotea ha scelto Genova come nuova base operativa per l’Europa a partire dal 2017”. Così il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, commenta la decisione della compagnia aerea low cost di “eleggere” il Cristoforo Colombo sua quarta base operativa in Italia e nona a livello europeo.

Per il governatore Toti “in questi ultimi mesi lo scalo di Genova ha fatto passi avanti e qualcosa si sta muovendo: i voli diretti per l’Olanda con Klm, i voli diretti con Mosca e la Russia che ci aprono un mercato molto importante e, oggi, la conferma dell’arrivo di Volotea, che ha scelto l’aeroporto di Genova come scalo madre nelle rotte mediterranee con molti collegamenti con i capoluoghi delle altre regioni italiane. Al management del Cristoforo Colombo va il mio plauso per l’importante traguardo raggiunto”.

Sul futuro dello scalo, il presidente della Regione Liguria ha ribadito l’urgenza sia di “arrivare nel più breve tempo possibile a un riassetto delle partecipazioni azionarie, procedendo con piani di privatizzazione seri, concreti e organici” sia di “procedere con gli investimenti programmati per ammodernare l’aeroporto. Serve – ha concluso – un nuovo slancio perché il Cristoforo Colombo è un’infrastruttura strategica non solo per la città di Genova ma per tutta la Liguria e deve essere in grado di misurarsi con gli scali di Pisa e Nizza, nostri principali competitor”.

leggi anche
  • Aumentano le rotte
    Volotea sceglie l’aeroporto di Genova come base operativa: nuovi voli al Colombo
    volotea

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.