Finale ligure

Turismo outdoor, Ugo Frascherelli: “Rispetto delle regole per un fenomeno che arricchisce il nostro territorio”

Questa mattina in centro è stato multato un ciclista irrispettoso

Frascherelli sindaco

Finale Ligure. “Da anni ormai la nostra città è interessata da questo meraviglioso fenomeno che è l’outdoor e le varie amministrazioni hanno sostenuto e supportato questo sviluppo ritenendolo volano per il tessuto cittadino e per tutto il territorio”. Lo dichiara Ugo Frascherelli (nella foto), sindaco di Finale Ligure, in questo periodo della stagione in cui il flusso di turisti arrivati per motivi sportivi è particolarmente elevato.

“Eventi di livello internazionale sostenuti dal Comune – prosegue – e soprattutto la grande energia di molti operatori finalesi permettono che questo fenomeno continui a crescere e a dare grande visibilità a Finale Ligure. Oltre a questa doverosa premessa l’appello che l’amministrazione fa a turisti e concittadini è legato al necessario rispetto delle norme e dei regolamenti che ogni comunità ha. Occorre sempre partire dal pensiero che ‘la mia libertà finisce quando inizia quella di un altro’, e i nostri amici biker devono rispettare tali buone norme di comportamento, sia nell’entroterra sui vari percorsi da loro utilizzati che spesso sono di proprietà privata, sia in centro città, dove spesso accade di vederne contromano lungo le strade o andare a velocità sostenute in zone pedonali o ztl”.

Questa mattina un particolare episodio ha costretto la pattuglia dei vigili a sanzionare un ciclista che nel centro di Marina è stato colto ad andare ad una certa velocità, rischiando di creare problemi ai pedoni e, nonostante i richiami degli agenti, in un primo momento neppure si è fermato.

“La sanzione deve essere l’ultima delle soluzioni – dice il sindaco – ma un obiettivo di un amministratore è anche e soprattutto quello di tutelare i propri concittadini. Nelle prossime settimane il comune invierà agli albergatori un volantino con una serie di raccomandazioni e buone norme scritte in diverse lingue, sperando che possa essere di aiuto, supporto e buona guida per gli ospiti delle strutture. Tra poche settimane riusciremo a finanziare l’acquisto di rastrelliere necessarie da anni a Finale Ligure, che di certo creeranno ordine nei nostri borghi caratterizzati, soprattutto nei fine settimana, da centinaia di bikers”.

“Negli scorsi mesi l’amministrazione ha finanziato un progetto pilota sui sentieri di Varigotti, progetto portato avanti dalla Polisportiva dell’Outdoor che individua i sentieri e gli utenti che su questi sono legittimati ad andare, distinguendo tra biker, podisti, famiglie, amanti dello sport equestre. L’inizio di un progetto portato alla regolamentazione di un territorio magnifico ma molto fragile – conclude Frascherelli – che necessita di attenzione e cura da parte di tutti noi”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.