25ª edizione

Triathlon di Andora, Raphael Aurelien e Verena Steinhauser la spuntano per pochi secondi

Raoul Shaw e Alessia Orla si classificano secondi

Andora. Le previsioni facevano temere il peggio ma, a parte un po’ di corrente in mare e vento nell’entroterra nella frazione ciclistica, il meteo ha graziato il Triathlon di Andora, permettendo il regolare svolgimento della 25ª edizione, nella giornata di domenica 1 maggio.

La gara si è svolta sulle canoniche distanze Sprint: 750 metri a nuoto, 20 chilometri in bici, 5 chilometri di corsa. I concorrenti sono scattati dalla spiaggia antistante la zona cambio, il Parco delle Farfalle di Andora. Ben 861 i partecipanti al via, provenienti da 12 regioni italiane e cinque nazioni europee.

La manifestazione è stata organizzata dall’Andora Race in collaborazione e patrocinio del Comune di Andora oltre che con il patrocinio della Regione Liguria e della Fondazione A. De Mari Cassa di Risparmio di Savona.

Applausi per il presidente del Savona Triathlon, Alessandro Braggio, storico triathleta savonese e unico ad aver partecipato a tutte le 25 edizioni sino ad oggi disputate.

Combattuta la prova maschile, con molti pretendenti alla vittoria che si sono dati battaglia. Ha primeggiato il francese Raphael Aurelien, portacolori del PPR Team, con il tempo di 1.01.12, facendo la differenza nella frazione podistica. Ha preceduto di otto secondi il britannico e compagno di squadra Raoul Shaw, già vincitore nel 2014. Al terzo posto, a poco più di un minuto, un altro francese, Andrè Thomas (Saint Raphael), che ha preceduto allo sprint l’ungherese Faldum Gabor del PPR Team. Quinta posizione per il francese Aurelien Lebrun; completano la top ten Riccardo Mosso sesto, Elia Mozzachiodi settimo, Boris Pierre ottavo, Arthur Berland nono, Ennio Salerno decimo. Sono 641 i classificati.

Clicca qui per vedere la classifica maschile.

Ancor più ravvicinate le prime tre classificate nella gara femminile, nella quale si è registrata la vittoria di Verena Steinhauser, tesserata per il Triathlon Cremona, con il tempo di 1.12.33. Seconda classificata la torinese Alessia Orla (DDS), distanziata di 19 secondi, che era in vetta dopo la frazione a nuoto. Terza posizione per la piemontese Federica Parodi, tesserata TD Rimini, a 41″ dalla vincitrice. Al quarto posto Daniela Locarno (Trisports.it Team), vincitrice femminile della prima edizione del Triathlon di Andora nel 1992; quinta Teodolinda Camera (Virtus). Sono giunte al traguardo 101 atlete.

Clicca qui per vedere la classifica femminile.

Nelle prova a staffetta, proposta per la prima volta ad Andora, hanno partecipato 10 terzetti. Si sono imposti Cangiano, Basola e Mancuso, in 1.12.09, davanti a Novara, Novara, Novara in 1.15.00, e Rossini, Marchese, Guadrone in 1.15.27.

Clicca qui per vedere la classifica delle staffette.

“Siamo molto soddisfatti – ha affermato il presidente del comitato organizzatore Carlo Rista – e nonostante la tensione della vigilia per le previsioni meteorologiche tutto è andato per il meglio. La 25ª edizione è stata degnamente onorata con un’eccellente rappresentazione sia dal punto di vista tecnico che partecipativo. Non mi resta che ringraziare i presenti, tutti coloro che hanno collaborato all’ennesima riuscita della manifestazione e dare appuntamento per maggio 2017″.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.