Spotorno 2016, ecco la giornata politica: Bonasera dialoga con la Regione, Riccobene incontra gli abitanti di Ericeta - IVG.it
Le ultime

Spotorno 2016, ecco la giornata politica: Bonasera dialoga con la Regione, Riccobene incontra gli abitanti di Ericeta

comune spotorno

Spotorno. Come ogni giorno, ecco le principali notizie della giornata riguardanti le elezioni amministrative di Spotorno.

Bonasera: “Con noi in Comune, a Spotorno arriveranno finalmente contributi da Regione e Unione Europea”. Spotorno chiama, Regione e Unione Europea rispondono. Uno slogan, ma anche un piano ben preciso che punta al reperimento dei fondi necessari a realizzare o completare le opere pubbliche che servono alla cittadina. Lo ha inserito nel suo programma la lista “Spotorno Che Vorrei” indicando che sarà un metodo di lavoro, preciso e continuo.

“Ne abbiamo già discusso con i vertici regionali che siamo andati a trovare a Genova e che poi hanno confermato nei diversi incontri qui a Spotorno – spiega il candidato Sindaco Franco Bonasera – Siamo tutti d’accordo: i fondi ci sono, bisogna solo essere capaci di ottenerli. Lavoreremo tutti insieme, Comune e Regione, per far arrivare a Spotorno i fondi che l’Unione Europea mette a disposizione”.

Come riuscirci? Bonasera e il suo gruppo hanno le idee molto chiare: “Abbiamo inserito nel programma un punto specifico che riguarda la costituzione di una task force per il reperimento dei fondi regionali ed europei, attraverso lo studio dei bandi aperti e la redazione di progetti che possano concorrere ad ottenerli”.

“In questi anni, si è evidenziata un’assoluta incapacità a individuare fondi regionali ed europei e a presentare progetti idonei a ottenerli – spiega ancora il candidato Sindaco di Spotorno Che Vorrei – La musica deve cambiare. Per realizzare i progetti che abbiamo inserito nel nostro programma, è indispensabile invertire questa tendenza”.

“Ci attiveremo – prosegue Bonasera – per recuperare i fondi regionali spettanti al Comune a fronte degli oneri di urbanizzazione per cambi di destinazione d’uso, in base alla legge regionale 1/2008. Inoltre, è nostra intenzione costituire un gruppo di lavoro dedicato, a costo zero per le casse comunali, assegnando l’incarico di seguire gli iter ad un funzionario comunale e il suo staff, in collaborazione con consigliere delegato, con il compito specifico di individuare le possibilità di chiedere fondi e di predisporre le pratiche e i progetti per ottenerli”.

Oltre all’impegno sul reperimento di fondi da enti terzi, il programma della lista Spotorno Che Vorrei, candidato Sindaco Francesco Bonasera, punta su: un nuovo progetto per il campo sportivo Siccardi e la ricostituzione della Spotornese Calcio, Scuola Calcio compresa, perché i nostri bambini non debbano andare nei paesi vicini per praticare questo sport; il recupero e la valorizzazione dell’area sul mare della ex discarica Serra. La lista Spotorno Che Vorrei ha elaborato un progetto vero e proprio, già discusso con l’assessore regionale Marco Scajola, con tre campi da tennis in terra battuta, un punto di ritrovo e ricettivo, un palazzetto leggermente interrato con possibilità di copertura, e parcheggi, oltre a una massicciata a salvaguardia dell’area, con una passeggiata che si colleghi con Noli; tolleranza zero contro il degrado, un piano preciso di manutenzioni puntuali del paese, comprese le zone periferiche troppo spesso dimenticate.

E ancora: un articolato piano di interventi per il rilancio del turismo, con l’obbiettivo di allungare la stagione ora ridotta ai tre mesi estivi, puntando sulle vacanze personalizzate per le famiglie, sulla promozione del marchio Spotorno anche all’estero e sui gemellaggi con i Paesi del nord Europa; una serie di proposte per il commercio, tra le quali riduzioni delle tasse comunali per i negozianti che tengono aperti i loro esercizi 12 mesi l’anno; proposte innovative per i servizi sociali, con l’intenzione di fornire servizi di qualità contenendo i costi e puntando sull’integrazione e la solidarietà tra le generazioni; attivare uno Sportello del Cittadino, con la presenza a turno degli assessori, per una migliore e più veloce comunicazione tra Comune e abitanti.

Il programma della lista “Spotorno Che Vorrei” è il frutto di un anno di lavoro: “Esattamente un anno fa ho cominciato a contattare le persone, coinvolgerle – racconta Bonasera – A seconda delle loro capacità e interessi, hanno lavorato per commissioni. Abbiamo incontrato i cittadini, visitato le aree centrali e periferiche di Spotorno, ascoltato le persone, raccolto critiche, esigenze e proposte e da lì siamo partiti per elaborare il programma”.

“Adesso Spotorno” incontra i residenti di Ericeta. Due giorni fa la lista “Adesso Spotorno” ha incontrato gli abitanti della zona Ericeta. Molte le questioni poste dai cittadini relative allo stato di degrado di alcune aree verdi, utilizzate anche per discarica; alla necessità di nuova asfaltatura di via Antica Romana; all’illuminazione di alcuni lampioni spesso spenti; alla pulizia e allo sfalcio dell’erba; alla necessità di avere un paio di aree parcheggio per biciclette in via Berninzoni e in via Laiolo; alla mancanza di canalizzazione e griglie di raccolta delle acque bianche in via Cicerone.

Franco Riccobene, candidato sindaco, si è soffermato sul completamento dell’intervento dei box, della nuova strada di collegamento con via Laiolo e dell’ascensore inclinato che migliorerà la viabilità dei residenti verso il centro paese.

Ha anche ribadito di voler completare il progetto della videosorveglianza con il posizionamento di altre 30 telecamere per il monitoraggio del territorio, Ericeta inclusa, e con 25 che saranno posizionate in prossimità delle nuove isole ecologiche, con controllo dei conferimento dei rifiuti, che andranno a sostituire l’attuale sistema di raccolta con i cassonetti.

Giusi Manno, è intervenuta sulla necessità per i prossimi amministratori, di mantenere il rapporto con i cittadini con incontri anche di zona e sulla necessità di mantenere alta l’attenzione nei confronti della pulizia del paese.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.