IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spintoni, schiaffi, pugni e “calci rotanti”: rissa tra stranieri in strada a Borghetto fotogallery

Preoccupato il consigliere Villa: "Occorre attivare quanto prima il tavolo per la sicurezza"

Borghetto Santo Spirito. Tutto è partito da uno schiaffo e qualche spintone, ma poi i quattro contendenti non si sono più trattenuti e hanno preso a colpirsi in qualunque modo, perfino con un “calcio rotante” e con un seghetto.

Rissa tra stranieri a Borghetto

Ancora una volta corso Europa a Borghetto Santo Spirito diventa il ring di una rissa. La nuova zuffa è divampata intorno alle 20.15 di ieri sera, quando un il titolare di un bazar, suo fratello e un altro amico avrebbero sorpreso un altro straniero a rubare un oggetto presente su uno degli espositori posti all’esterno del negozio.

Come si può vedere dal video, in pochi secondi la disputa è degenerata in una vera e propria rissa fatta di spintoni, schiaffi, pugni e addirittura un “calcio rotante” degno della migliore scuola di arti marziali. Uno dei contendenti aveva in mano pure un seghetto, che non ha esitato a utilizzare come corpo contundente. La zuffa è terminata quando il presunto taccheggiatore si è dato alla fuga sopraffatto dal numero del suoi avversari.

Il tutto è stato ripreso dalle telecamere di videosorveglianza private presenti in zona. Il video è ora nelle mani dei carabinieri della caserma di Borghetto che stanno indagando sulla vicenda.

Rissa tra stranieri a Borghetto

Non è la prima volta che in corso Europa si verifica una rissa tra stranieri. A novembre cinque giovani extracomunitari si erano azzuffati per motivi non meglio chiariti a pochi metri di distanza dal ponte che scavalca il torrente Varatella.

Quest’ultimo episodio ha riacceso i riflettori sul tema dell’ordine e della sicurezza pubblica nella cittadina rivierasca. Il più preoccupato è il consigliere comunale della lista civica “Lega per Borghetto” Pier Paolo Villa, che spiega: “Giusto ieri ho incontrato il comandante della stazione dei carabinieri, al quale ho manifestato tutti i miei timori circa la situazione che da qualche tempo si respira in città. Poche ore dopo si è verificato questo episodio”.

A livello comunale, comunque, qualcosa si muove: “La maggioranza del sindaco Gianni Gandolfo ci ha comunicato che a breve verrà convocata una commissione apposita per discutere la nostra mozione e la creazione dell’atteso ‘Tavolo per la sicurezza’, che nonostante le richieste e gli annunci ad oggi non ha ancora visto la luce”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da alvaro felici

    Che schpettacolo!
    CHE SCHPETTACOLO!!!

    UnAbbraccio
    Arvaro
    (Lo Schtupefatto)
    nun fatto EH!

  2. pirata
    Scritto da pirata

    Tutto qui? Ma prima di fare degli articoloni, siete sicuri di averle mai viste le vere risse?
    Ah ah ah

  3. Scritto da El Rey del Mundo

    Per questi poveretti che vengono in Italia e così rispettosi del Paese che li ospita ci dev’eessre un pronto intervento assistenziale. Subito una casa del Comune o popolare per toglierli dalla strada! E se hanno desiderio di praticare le arti marziali, con tanto di calci rotanti, si provveda ad attrezzare una palestra ovviamente rispettosa delle tradizioni musulmane. Gli italiani ovviamente dovranno restare fiuori e arrangiarsi come spesso già fanno. Ma cosa aspetta l’amministrazione?!