Savona, al Priamar il convegno “Dalle slot non nasce niente: la gabbia dell'azzardopatia” - IVG.it
Confronto

Savona, al Priamar il convegno “Dalle slot non nasce niente: la gabbia dell’azzardopatia”

Comune e Asl organizzano un incontro sulla dipendenza da gioco

gioco d'azzardo casino casinò

Savona. Il gioco è un’attività antica come la psiche, sono millenni che l’uomo gioca in quanto è una modalità istintiva e naturale. Il problema non è il gioco in sé e per sé ma la sua degenerazione compulsiva che è l’azzardo.

Il seminario “Dalle slot non nasce niente: la gabbia dell’azzardopatia” che si terrà alla Sala della Sibilla (Fortezza Priamar) il 10 Maggio a partire dalle 8.30 esaminerà a 360 gradi la fenomenologia attraverso molteplici punti di vista: dal clinico al sociale, dall’artistico al musicale, dal letterario al cinematografico, dall’epidemiologico a quello esperienziale con frammenti di vita vissuta dai membri dell’Associazione Giocatori Anonimi e dai loro cari (Associazione Gam-Anon).

Il titolo dell’evento, organizzato dal Sert dell’Asl2 in collaborazione con il Comune di Savona, prende ispirazione da una frase del cantautore Fabrizio De Andrè: “Dai diamanti non nasce niente” per far comprendere come dalle slot machines e da tutti gli altri strumenti di cui si nutre la patologia del gioco d’azzardo -che è semanticamente corretto indicare con il termine azzardopatia e non ludopatia – non può scaturire nulla di positivo in quanto questi comportamenti creano una gabbia psicofisica da cui non è semplice uscire.

Il seminario, totalmente gratuito ed aperto alla cittadinanza, è una tappa significativa del percorso progettuale “Qui non si gioca con la vita” in atto a Savona già da Febbraio e creato dalla sinergia e dall’attività di più enti ed associazioni (Comune di Savona, Sert dell’ Asl 2 Savonese, Ascom Savona, Coordinamento provinciale di Libera Savona, Associazione Atlantide, Auser, Associazione Amali).

Interverranno come docenti: Sergio Lugaro (assessore con delega al decentramento, partecipazione e quartieri); Sabrina Molinaro (responsabile sezione epidemiologia e ricerca sui servizi sanitari Ifc-Cnr); Stefano Casarino (presidente della delegazione di Cuneo dell’Associazione Italiana Cultura Classica); Franco Badii (medico del Sert, responsabile della clinica delle tossicodipendenze comportamentali dipartimento di salute mentale e dipendenze dell’Asl2); Mauro Selis (psicologo del Sert); Nicoletta Conio (psicologo del Sert); Luca Giribaldi (infermiere del dipartimento di salute mentale e dipendenze dell’Asl2); Silvia Angelicchio (psicologa del Centro Culturale Archimede di Vado Ligure); Marcello Capra (chitarrista e compositore); Silvana Aliotta (vocalist e compositrice).

leggi anche
azzardo
Non si gioca con la vita!
Savona in piazza contro il gioco d’azzardo, Arci: “Pericolosa malattia”
Savona, al via la campagna "Qui non si gioca con la vita"
Ludopatia
Anche “Noi per Savona” in piazza contro l’azzardo
gioco d'azzardo casino casinò
Politica
Savona, ordinanza contro il gioco. Il Comune spegne le polemiche: “Da anni al lavoro contro l’azzardopatia”
Savona, al via la campagna "Qui non si gioca con la vita"
Per divertimento
Savona, al via la campagna “Qui non si gioca con la vita” contro l’azzardopatia
gioco d'azzardo casino casinò
Replica
Savona, no alla pubblicità al gioco d’azzardo. Apicella al M5S: “Da sempre impegnati contro la ludopatia”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.