La Fotonotizia di IVG.it

Sport e disabilità

Santa Corona, Luca Pancalli in visita all’Unità Spinale

Il sindaco Dario Valeriani: "La pratica sportiva paralimpica abbatte le barriere che causano discriminazioni"

Pietra Ligure. Luca Pancalli, presidente nazionale del Comitato Italiano Paralimpico, si è recato martedì 10 maggio in visita ufficiale all’Unità Spinale dell’ospedale Santa Corona.

Il primario professor Antonino Massone, il sindaco di Pietra Ligure Dario Valeriani, la vicesindaco Sara Foscolo, il presidente regionale Cip Gaetano Cuozzo e il consigliere regionale Cip Dario Della Gatta hanno accompagnato il massimo esponente nazionale dello sport paralimpico in una dettagliata visita guidata nei vari reparti della struttura, che rappresenta una vera e propria eccellenza nel campo del trattamento delle lesioni midollari.

L’occasione è stata propizia per riaffermare gli altissimi livelli raggiounti da questa struttura, centro riabilitativo ed eccellenza nel campo della ricerca. In tale contesto è stata evidenziata la stretta sinergia intercorrente tra riabilitazione e sport.

La struttura pietrese da sempre attribuisce primaria importanza alla pratica sportiva nel processo riabiitativo del paziente. Attraverso la pratica sportiva si riesce a migliorare il benessere psicofisico dell’individuo e se ne facilita il reinserimento nel contesto sociale.

La presenza dei vertici dell’amministrazione comunale di Pietra Ligure vuole testimoniare la stretta sinergia tra la struttura ospedaliera ed il territorio che la ospita in un’ottica finalizzata a creare un ponte tra la riabilitazione ed il reiserimento nel contesto della vita quotidiana.

Una città accessibile e capace di dare risposte ai bisogni di persone diversamente abili rappresenta un punto essenziale al fine di dare pieno compimento al percorso riabilitativo iniziato all’interno dell’Unità Spinale – spiega il sindaco Valeriani -. Come testimoniato dal conseguimento della bandiera lilla, riconoscimento concesso ai comuni che hanno posto in essere misure volte a favorire il turismo da parte di persone con disabilità, da oltre un decennio Pietra Ligure ha intrapreso un importante percorso mirato ad abbattere barriere fisiche e culturali nell’ottica di rendere sempre più effettivo e concreto il concetto di integrazione ed inclusione”.

“Troppo spesso – prosegue -, a fronte di un quadro normativo che astrattamente pone in primo piano accessibilità e integrazione, risulta concretamente difficile ed ostile porre in essere quelle misure concrete che darebbero effettiva attuazione al dettato normativo. Porre in essere misure concrete in tema di accessibilità significa migliorare il benessere globale di una città e creare anche nuove opportunità di crescita e sviluppo economico“.

Lo sviluppo esponenziale della pratica sportiva paralimpica è testimonianza di questo inesorabile cambiamento nello stile di vita delle persone diversamente abili e risulta pertanto impellente saper dare risposte tangibile a questa nuova domanda attraverso la predisposizione di strutture ricettive accessibili e la costante attività formativa ed educativa mirata ad abbattere quelle barriere culturali che troppo spesso – conclude Valeriani – sono la causa primaria del fenomeno discriminatorio“.

leggi anche
Luca Pancalli in visita a Loano
Incontro con le scuole
Pancalli in visita a Loano, incontro con le scuole: “Diffondere la cultura della normalità”
Unità Spinale Santa Corona
Maggiorenne
Santa Corona, l’Unità Spinale compie 18 anni: numeri da record per la struttura d’eccellenza pietrese

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.