IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ospedale Santa Corona, Valeriani: “L’assessore Viale ci ha promesso che sarà valorizzato” foto

Dalla Regione sono arrivate garanzie: "Si va nella direzione del potenziamento del DEA di II livello"

Pietra L. “Martedì 3 Maggio ho incontrato l’Assessore Regionale alla Sanità Sonia Viale, per ribadire le istanze del territorio formulate durante l’ultimo consiglio comunale su Santa Corona durante il quale, alla presenza dei consiglieri regionali eletti De Vincenzi, Vaccarezza, Bruzzone e Melis, era stato illustrato il progetto di ristrutturazione portato avanti dagli ultimi due sindaci di Pietra Ligure e sottoscritto in un protocollo d’intesa dal precedente Presidente Burlando e dall’Asl 2”. Così il sindaco di Pietra Dario Valeriani inizia il suo intervento intorno all’ospedale cittadino.

“L’Assessore Viale aveva dichiarato che tale progetto non rappresentava un impegno formale per la Regione. Nella convinzione che invece sia l’unico progetto che possa dare una visione strategica e un futuro per Santa Corona, l’ho ripresentato con i dovuti approfondimenti, soprattutto in termini di costi in quanto quasi completamente finanziabile con l’eventuale alienazione di aree ospedaliere attualmente sottoutilizzate. La settimana successiva al Consiglio, insieme alla maggioranza consiliare avevamo incontrato anche il commissario straordinario dell’ASL 2 Dott. Porfido e il direttore di Presidio Dott. Garra, per discutere sulla fattibilità tecnica delle richieste formulate dal Consiglio” spiega Valeriani.

“All’Assessore Viale è stata quindi presentata formale richiesta di dare una risposta al più presto relativamente a quanto deliberato dal Consiglio Comunale e dai Sindaci del territorio, come sintetizzato nell’ordine del giorno approvato: l’annunciato Testo Unico di riforma sociosanitaria non prescinda dal potenziamento del DEA di II Livello per l’Ospedale Santa Corona, con il necessario completamento dei reparti previsti obbligatoriamente per il corretto funzionamento di un DEA di II Livello/Trauma Center. Si prosegua celermente con il progetto di riqualificazione del Santa Corona come già specificato dal Protocollo d’Intesa firmato da Regione Liguria, ASL 2 e Comune di Pietra Ligure, che permette di finanziare gran parte dell’intervento, in un momento assai complesso per le risorse pubbliche, con un significativo impegno dell’ Amministrazione comunale che si rende disponibile ad avviare un percorso di cambio d’uso per la porzione occidentale dell’area attualmente occupata dall’ospedale. Venga inserita nel Testo Unico di riforma l’Azienda Sanitaria unica del Ponente riguardante l’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure in connessione con l’Ospedale Santa Maria di Albenga”.

E ancora: “Vengano indetti i concorsi per la sostituzione dei primari già in quiescenza, non ancora sostituiti, e venga data garanzia per gli imminenti prossimi pensionamenti. Venga potenziato il Pronto Soccorso soprattutto in vista della stagione estiva dove il numero della popolazione aumenta in modo esponenziale. Infine, che vengano acquistati gli importanti macchinari richiesti da alcuni primari, così come vengano potenziati i reparti individuati in carenza di organico dai primari stessi”.

“L’Assessore mi ha rassicurato che i punti contenuti nell’ordine del giorno approvato all’unanimità, che vanno nella direzione del potenziamento del DEA di II livello, li condivide come ribadito nel consiglio Comunale stesso e che nella redazione della Riforma Sanitaria, i punti di eccellenza della Liguria, tra i quali è ricompreso l’Ospedale santa Corona, saranno valorizzati. Inoltre l’Assessore Viale si è impegnata a sollecitare l’attuale Commissario ad ogni azione di tipo amministrativo che vada nella medesima direzione. Per quanto riguarda le notizie relative all’ufficio tecnico di Santa Corona, mi è stato assicurato che non ci saranno ridimensionamenti né trasferimenti del personale ad altri ospedali. Inoltre la razionalizzazione del numero degli interventi chirurgici è stato determinato dalla mancanza di un medico anestesista che verrà al più presto assunto al fine di ritornare alla piena funzionalità. Nei prossimi giorni verrà chiesto ai consiglieri regionali presenti al Consiglio un nuovo incontro fra le diverse forze politiche, affinché si possano avere garanzie prima della presentazione dell’annunciata riforma sanitaria regionale che, come detto dall’Assessore Viale, sarà resa pubblica alla fine del mese del prossimo mese di Giugno” conclude Dario Valeriani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.