IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Meno stress, buona alimentazione e qualche camminata: la ricetta per prevenire le malattie cardiache fotogallery video

I numeri della cardiologia interventistica del Santa Corona: non è mancato un appello alla difesa delle eccellenze sanitarie del nosocomio pietrese

Pietra Ligure. La cardiologia interventistica dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e la prevenzione delle malattie cardiache. Questi i due temi al centro del primo appuntamento del “Weekend del Cuore” a Pietra Ligure, organizzato dall’associazione “Amici della Cardiologia” presieduta da Carlo Scrivano.

amici cardiologia

Una sala quella del Teatro comunale di Pietra Ligure gremita di pubblico, tanti medici e operatori sanitari dell’ospedale pietrese, ma non solo: in prima fila numerosi sindaci del ponente savonese, oltre al presidente del Consiglio regionale Francesco Bruzzone, in una serata moderata dal giornalista Gilberto Volpara, con gli interventi di Carlo Scrivano, presidente Associazione Amici della Cardiologia, Gian Battista Danzi, Primario della Struttura Complessa Cardiologia del Santa Corona, Annamaria Nicolino, dirigente della Cardiologia interventistica del Santa Corona, Anna Maria Municinò, presidente incoming ANMCO Regione Liguria.

Naturalmente, a margine della serata, non sono mancati riferimenti diretti alla difesa dell’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure e alle sue eccellenze sanitarie, come, appunto, la stessa Cardiologia. “Per noi parlano i numeri e gli interventi annuali, le richieste sono in crescita: siamo una equipe medica giovane e motivata e pensiamo ad un rafforzamento del nostro reparto: i dati del 2015 parlano di 1.000 procedure all’anno, 200 in più rispetto all’anno precedente” spiega Annamaria Nicolino. “Fondamentali negli ultimi tempi le innovazioni tecnologiche per la cardiologia interventistica, che ha permesso di trattare un maggior numero di pazienti e in maniera meno invasiva”.

E poi la prevenzione: “E’ un tassello importante anche per la nostra sanità pubblica e deve essere primaria e secondaria, in quest’ultimo caso per le persone affette da problemi al cuore. L’attività degli Amici della Cardiologia e queste iniziative sono davvero utili e aiutano a raggiungere obiettivi di tutela della salute” sottolinea Anna Maria Municinò.

Indicazioni e suggerimenti utili: “Certamente lo stress è una delle cause in aumento di malattie cardiache, per questo riuscire a ritagliarsi momenti di svago e relax è spesso decisivo, e poi una alimentazione più sana possibile. Inoltre, lo stop al fumo e l’attività fisica sono altre due condizioni essenziali. Il consiglio? Se non si riesce a fare sport o attività fisica basta anche solo qualche camminata per “ravvivare” il cuore, quindi anche le persone più anziani possono fare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.