IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Loano 2016, Siccardi (Pd) punta sulla sicurezza: “Grazie alle forze dell’ordine e ai cittadini”

"La sicurezza non è solo la tutela dell'incolumità fisica o dei beni, ma anche quella stradale, sul lavoro e quella derivante da un adeguato arredo urbano"

Loano. Sicurezza uguale a tranquillità. Lo sostiene Gianni Siccardi, candidato sindaco di Loano per il Pd, che spiega: “Questo obiettivo si raggiunge primariamente garantendo un presidio su tutto il territorio, ma anche incentivando i loanesi a vivere maggiormente la propria città”.

“Infatti, la sicurezza non può essere intesa esclusivamente a tutela dell’incolumità fisica o dei beni, ma deve essere necessariamente estesa alla sicurezza stradale, alla sicurezza sui posti di lavoro, alla sicurezza derivante da un adeguato arredo urbano. La presenza dei cittadini sulle strade, per lavoro o per diletto, deve rappresentare, in sintonia l’amministrazione comunale e le forze dell’ordine, un aggregante unico per la realizzazioni di: una mappatura del territorio per individuare le aree percepite dalla popolazione come pericolose; un maggior presidio del territorio e coordinamento delle forze dell’ordine; un presidio orario più esteso del territorio da parte della polizia municipale; l’incremento dei sistemi di videosorveglianza estesi anche alla periferia”.

E ancora la “lotta all’abusivismo commerciale ideando nuove modalità operative; l’estensione della fascia di illuminazione ed incremento dei punti luce; la riduzione dei rumori attraverso una perfetta equazione tra il diritto di quiete del cittadino e le necessità commerciali delle categorie; la lotta al degrado con appositi servizi di polizia municipale; il contrasto alla criminalità organizzata ed alle eventuali infiltrazioni mafiose nel tessuto economico mediante protocolli d’intesa con prefettura, forze dell’ordine e le associazioni di categoria; la collaborazione con le scuole e le famiglie per una sempre maggiore educazione civica; il coordinamento con l’ispettorato del lavoro e Asl per la lotta contro il lavoro nero e le violazioni sulla sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.