La protesta

I giardini pubblici di Savona presidiati da ubriachi e balordi

Chiesti più controlli in zona dove le mamme accompagnano i figli a scuola

birre panchina

Savona. Ubriachi e balordi che bivaccano sulle panchine nei giardini di piazza delle Nazioni a pochi passi dalla stazione di Mongrifone. Succede sempre più spesso e i controlli delle forze dell’ordine sono sporadici. Si lamentano gli abitanti della zona, soprattutto le mamme con bambini che, da quelle parti, passano per accompagnare i figli a scuola o per una passeggiata pomeridiana.

“Stranieri ubriachi, che talvolta molestano anche la gente, dormono sulle panchine, fanno i loro bisogni lì, lasciano ogni sorta di schifezza ovunque. Un esercito di maleducati”, sono le lamentele più ricorrenti che si raccolgono tra i residenti.

E così, dove dovrebbero giocare i bambini, lo  spazio verde è degradato: spesso sono le stesse mamme, con guanti e scope, a raccogliere bottiglie di vetro e lattine abbandonate. “Lo facciamo per evitare che i nostri figli possano farsi anche male – racconta una residente – Una mattina, mentre accompagnavo il bambino a scuola ho trovato uno di questi incivili steso per terra con tre bottiglie di birra vuote,  una situazione davvero incredibile. L’odore era insopportabile, aveva fatto i suoi bisogni proprio lì  accanto. Speriamo che chi amministrerà questa città faccia qualcosa per migliorarla e soprattutto per allontanare queste persone”.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.