25 aprile

Vado, via alle celebrazioni per il 71esimo anniversario della Liberazione

Oggi a Villa Groppallo una serie di letture dedicate alla Resistenza, domani la tradizionale fiaccolata nella frazione Segno

Resistenza, Liberazione

Vado L. Si sono aperte ieri le celebrazioni per il 71 anniversario della Liberazione organizzate dal Comune di Vado Ligure in collaborazione con la Sezione Anpi vadese.

Ieri mattina alle ore 11 è stata deposta una corona alla lapide nello stabilimento della Bombardier alla presenza delle autorità locali, dei partigiani combattenti e delle scuole medie del territorio, alle ore 13 presso l’impianto della Esso Italiana è stata deposta una seconda corona a ricordo dei lavoratori che scioperarono il 1 marzo 1944 e furono deportati nel lager di Mauthausen, dove in tantissimi non fecero più ritorno.

Nel pomeriggio presso Villa Groppallo si è tenuta una conferenza per ricordare le donne che contribuirono nella Lotta di Liberazione e parteciparono alla Costituente nel 1946.

Oggi sempre in Villa Groppallo ci saranno una serie di letture dedicate alla Resistenza, mentre domani si svolgerà la tradizionale fiaccolata presso la frazione Segno, con la deposizione di due mazzi di fiori al monumento ai caduti e al cippo del partigiano Grillo Carmelo.

Lunedì 25 aprile alle ore 8,00 presso Sant’ermete deposizione di fiori presso i cippi partigiani e Santa Messa , alle ore 9,30 presso la chiesa di San Giovanni Battista in vado centro ci sarà la funzione religiosa e poi proseguirà con il corteo seguito dalla banda S.Ambrogio di Legino e dalle autorità cittadine, dopo la deposizione della corona di alloro al Monumento ai caduti, ci sarà il saluto di Laura Campone per la Sezione Anpi di Vado Ligure, il saluto istituzionale del Sindaco Monica Giuliano e l’Orazione Ufficiale dell’On.le Anna Giacobbe.

Alle ore 16 tradizionale incontro tra partigiani e popolazione a Sant’ermete, sempre con la banda S.Ambrogio di Legino.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.