A Toirano un laboratorio creativo per aiutare Carmela De Fezza - IVG.it
Solidarietà e divertimento

A Toirano un laboratorio creativo per aiutare Carmela De Fezza

La mamma toiranese deve affrontare costose terapie riabilitative a seguito di un incidente

Toirano. Si svolgerà domenica 10 aprile, dalle 15.30 alle 18, nei locali della Biblioteca Civica (via G. B. Parodi 31, 1° piano), il laboratorio creativo per bambini (da 0 a 12 anni) organizzato dall’Associazione di promozione sociale “Non Parto di Testa” in collaborazione con la stessa biblioteca e con il patrocinio del Comune, dal titolo “Mamme e bimbi per Carmela”, la giovane madre toiranese rimasta vittima, nel giugno scorso, di un grave incidente stradale che da allora la costringe su una sedia a rotelle, privandola anche dell’uso delle mani.

Il laboratorio, che prevede per i più piccoli (0/3 anni) la creazione del “barattolo della calma” e per i più grandi la realizzazione di scatoline, cestini e biglietti di auguri, si colloca tra le numerose iniziative solidali nate in questo periodo allo scopo di sostenere le costose terapie riabilitative all’estero di Carmela De Fezza.

Nell’arco del laboratorio sono previsti anche una merenda per tutti intorno alle 17 e un momento di condivisione musicale con gli educatori di “Music Together”, musica per bambini e grandi insieme.

L’offerta minima per la partecipazione è di 5 euro a bambino, e il ricavato sarà devoluto all’Associazione “Mani” di Garlenda, nata proprio allo scopo di aiutare Carmela.

leggi anche
  • Tutti per lei
    Borghetto, al salone delle feste un pomeriggio di eventi per aiutare Carmela De Fezza
  • Al santa corona
    Carmela De Fezza ricoverata all’unità spinale dopo il grave incidente sull’A10
  • La storia
    Drammatico incidente sull’A10, solidarietà per Carmen De Fezza: nasce l’associazione Mani
  • Esempio!
    Solidarietà, raccolti 85 mila euro per Carmela De Fezza: “Grazie a tutti, siete nel mio cuore”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.