Savona, Lirosi boccia la "nuova" Aurelia Bis: "Modifiche insoddisfacenti, il progetto è peggiorato" - IVG.it
Critiche

Savona, Lirosi boccia la “nuova” Aurelia Bis: “Modifiche insoddisfacenti, il progetto è peggiorato”

Nel mirino la decisione di sostituire la galleria di via Schiantapetto con normali barriere fonometriche

Savona. “Insoddisfacente e peggiore”. Così l’assessore ai lavori pubblici Franco Lirosi definisce il progetto di Aurelia Bis portato ieri in commissione dai tecnici Anas.

Non si placano dunque le polemiche seguite a quella commissione, già caratterizzata da accuse reciproche tra M5S e Aschiero (leggi l’attacco del MoVimento e la replica di Aschiero). A scaldare ulteriormente il tema arriva ora la “bocciatura” senza appello da parte di Lirosi.

“Dopo la visita che le delegazioni dei comuni delle due Albisole e di Savona avevano effettuato al Ministero delle Infrastrutture il 2 ottobre 2015 – ricorda Lirosi – varie nostre sollecitazioni, fornitura da parte dello Studio 5+1 di un progetto relativo a via Schiantapetto (poi approvato dalla cittadinanza in pubblica riunione) comprendente una galleria strutturale in cemento (la cui copertura era utilizzabile per parcheggi e vari usi), ieri ANAS (che a Roma aveva testualmente dichiarato di avere la disponibilità economica e la volontà di costruire la galleria) ha invece presentato un progetto del tutto diverso ed insoddisfacente, peggiorato sia per via Turati che per via Schiantapetto”.

“In quest’ultima via – rivela Lirosi – la galleria è stata sostituita da normali barriere fonometriche, meno impattanti ma assai meno utili per la mitigazione dell’inquinamento, eliminando così la possibilità di poter disporre di un parcheggio e servizi vari. ANAS ha dichiarato che la scelta è da attribuire alla volontà del Ministero, dove é previsto lo svolgimento della Conferenza dei Servizi per l’approvazione del progetto”.

“Pur se la materia attiene all’Urbanistica, questo improvviso voltafaccia, dovuto probabilmente a motivi economici (le barriere costano Euro 850.000,00 mentre la galleria poco più di due milioni) non può essere passivamente accettato dall’intera amministrazione comunale, che dovrà essere presente con la massima rappresentanza a tale riunione per difendere i diritti degli abitanti interessati e per far tornare il Ministero sul progetto più gradito ai cittadini” conclude Lirosi.

leggi anche
  • Picconate
    Savona, M5S spara a zero su Aschiero e Frumento: “Su Aurelia Bis hanno preso in giro i cittadini”
  • Barricata
    Aurelia Bis, Aschiero replica all’attacco del M5S: “Noi da anni in lotta contro le scelte sbagliate, ma loro?”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.