Liberazione, a Cengio un docufilm sull'aeroporto partigiano “Excelsior” di Vesime - IVG.it
Dentro la storia

Liberazione, a Cengio un docufilm sull’aeroporto partigiano “Excelsior” di Vesime

Lo scalo servì per trasportare nell'Italia libera piloti alleati abbattuti e feriti gravi e per ricevere armi, munizioni e medicinali

aeroporto vesime

Cengio. Questa sera alle 20,30 al Palazzo Rosso di Cengio, nell’ambito delle celebrazioni del 71° anniversario della Liberazione, verrà proiettato il documentario “L’aeroporto partigiano “Excelsior” di Vesime – Il ruolo dei resistenti di Savona e della Valbormida”, edito, con il contributo del Consiglio Regionale della Liguria, dall’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea della provincia di Savona-ISREC.

E’ stato realizzato da Federico Marzinot, suo ricercatore e giornalista, con la collaborazione alla regia da parte di Angelo Gallo. L’incontro ha luogo a cura del Comune di Cengio e dell’ISREC. Saranno presenti tre dei protagonisti delle vicende narrate nel documentario: i partigiani cengesi Ildo Ranuschio, Adriano Tardito, Armando Tribuno, appartenenti alla Divisione Autonoma “Eugenio Fumagalli”.

Introdurrà l’incontro il sindaco di Cengio Sergio Marenco. Seguiranno gli interventi di Irma Dematteis, membro del Direttivo dell’ISREC, e di Federico Marzinot. Partigiani del Savonese e della Valbormida, appartenenti alle Brigate di quella che diverrà la Divisione Autonoma “Eugenio Fumagalli”, furono protagonisti, assieme a quelli di altre formazioni ed a persone del luogo, della costruzione e della difesa dell’aeroporto partigiano “Excelsior” di Vesime, nell’Astigiano, attivo nel novembre del ’44 e nel marzo-aprile del ’45, voluto dagli Alleati, e della successiva liberazione di Savona e di altri centri urbani del Savonese e della Valbormida.

L’aeroporto servì per trasportare nell’Italia libera piloti alleati abbattuti e feriti gravi e per ricevere armi, munizioni e medicinali per i partigiani. Alcuni aspetti di quelle vicende vengono proposti nel documentario attraverso documenti ed immagini d’epoca, interviste a partigiani della “Fumagalli” ed altre testimonianze.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.