IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sicurezza, la Uil scrive a questore e prefetto: “Servono più forze dell’ordine” foto

La Uil propone anche di potenziare la lotta contro il commercio abusivo

Ponente. Una riunione urgente per valutare lo stato della sicurezza nel territorio, per avere più rappresentanti delle forze dell’ordine e per mettere in atto interventi volti a contrastare il commercio abusivo.

Sono queste le tre richieste contenute in una lettera che il segretario generale della Uil-Fpl provinciale Alessandro Enrico ha inviato al prefetto e al questore di Savona e ai sindaci di Albenga, Loano e Finale Ligure.

La prima richiesta indirizzata ai destinatari della missiva, come detto, è quella di convocare “una riunione urgente finalizzata alla valutazione dello stato di sicurezza attuale (reale e percepito) nel nostro territorio ed in particolare nei comuni di Finale, Loano ed Albenga”.

Una riunione del genere va convocata al più presto alla luce degli “avvenimenti appena accaduti”, in particolare la sparatoria avvenuta in Albenga pochi giorni orsono e alla mega rissa avvenuta sempre ad Albenga il 6 marzo. Dato che i fatti relativi ai commercianti abusivi (vedi quanto accaduto nel comune di Finale) o alle diatribe tra cittadini stranieri (vedesi fatti di Albenga) riteniamo che debbano considerarsi come ormai la normalità e non fatti sporadici. Pertanto appare assolutamente prioritario mettere le forze dell’ordine in condizioni di tutelare l’onesta cittadinanza nonché se stessi nell’adempimento del proprio dovere”.

La richiesta è stata inviata ai tre Comuni in quanto Albenga, Loano e Finale hanno sottoscritto anni fa un protocollo di intesa per la gestione in forma associata delle funzioni di polizia municipale.

E proprio in relazione al lavoro svolto dai vigili, alcune settimane fa sempre la Uil aveva inviato al Comune di Finale un’altra missiva nella quale si sottolineava come “le forze dell’ordine della polizia locale debbano andare sempre di pattuglia minimo in due persone e mai nella formula del singolo agente”. Per Enrico, “tale metodo deve essere usato anche negli altri comuni e anche per gli agenti di quartiere”.

Enrico chiede all prefetto e al questore di attivarsi “con le competenti sedi ministeriali al fine di avere immediatamente dislocati sul territorio un numero maggiore di carabinieri e agenti di polizia”.

Stessa richiesta riguarda i militari della guardia di finanza, al fine di “contrastare il sempre più diffuso e oramai incontrollabile fenomeno della vendita abusiva che porta poi alle nefaste conseguenze già evidenziate. Fenomeno che non può e non deve essere lasciato solo sulle spalle degli agenti di polizia locale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da hadrianus

    MESSE DETTE E CANTATE – Ministro Alfano chi è costui ?