IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Serie C femminile, playoff: Loano vince di 30 sulla Sidus

Alassio paga le assenze e cede all'Aurora

Loano. Audax San Terenzo e Basket Club Ospedaletti sono già in semifinale; le altre quattro si giocano il diritto di sfidarle. In gara 1 dei quarti di finale il pronostico dettato dalla regular season è stato rispettato.

Mercoledì 16 marzo si è disputato il primo incontro, che ha visto il Loano battere 64-34 la Sidus Life & Basket Genova. L’inizio della gara vede le loanesi partire a gran ritmo ma troppo contratte, con il risultato di sbagliare facili occasioni di tiro da sotto. Gli adattamenti difensivi preparati in settimana dalle locali contro l’attacco della squadra genovese si fanno sentire e grazie ad una ritrovata aggressività le rosanero riescono a chiudere il primo quarto avanti di 16 punti, concludendo parecchie volte in contropiede e mettendo quasi in cassaforte il risultato della partita.

Nel secondo quarto le cose non variano e neanche il cambio di difesa delle genovesi, da uomo a zona 1-3-1, produce effetti positivi per la squadra ospite; dopo qualche azione di adattamento, Loano riesce a trovare buone soluzioni anche contro questa difesa. All’intervallo lungo il risultato è quindi fissato sul 40-18.

Nel terzo quarto cala notevolmente l’intensità della partita. Le locali non realizzano nemmeno un canestro nei primi cinque minuti, ma la difesa continua a tenere forte e Genova non riesce ad impensierire più di tanto le loanesi. C‘è spazio anche per le atlete più giovani, una delle quali, Francesca Olivotti, trova anche il suo primo canestro in Serie C, mentre non sfigura neanche l’altra 2000, Giulia Bossolesi. La partita termina quindi con un eloquente 64-34, frutto soprattutto dell’ottima difesa mostrata da Loano, soprattutto nei primi due quarti, e dei 54 punti realizzati dalle quattro “bocche di fuoco” Francesca Tassara (16), Emanuela Lanari (15) autrice tra l’altro di un paio di giocate degne di una giocatrice di categoria superiore, Valeria Zappatore (13) classe 2000 ma ormai sempre più protagonista in questo campionato ed una ritrovata Noemi Casto (10).

“Aspettavo da troppo tempo una risposta dal campo dalle mie ragazze e questa sera finalmente è arrivata. Giunti a questo punto della stagione, tutto quello fatto fino ad oggi non conta più nulla, nei playoff basta sbagliare una partita ed il duro lavoro di un anno rischia di essere vanificato – afferma Vincenzo Iannuzzi -. Non dovremo di certo calare l’attenzione contro una squadra che, nonostante l’ultima posizione ottenuta in campionato, continua comunque a mostrare una grande compattezza di gruppo, stimolata e motivata dall’amico ed ottimo allenatore Gianfranco Roncarolo”.

Il tabellino:
Pallacanestro Loano – Sidus Life & Basket Genova 64-34
(Parziali: 24-8; 40-18; 51-24)
Pallacanestro Loano: Bellenda 2, Tassara 16, Lanari 15, Casto 10, F. Zappatore 2, V. Zappatore 13, Maggioni 2, Olivotti 2, Malacarne 2, Bossolesi. All. Iannuzzi.
Sidus Life & Basket Genova: Daneri 8, Di Chiara 2, Gatto 3, Marelli, Mercole 7, Saturnino 1, Sobrero 2, Zichinolfi 11. All. Roncarolo.
Arbitri: Regoli (Albisola Superiore) e Bevilacqua (Savona).

Sabato 19 marzo l’Aurora Basket Chiavari ha prevalso per 42-33 sull’Alassio. Terzo precedente stagionale e terzo successo per il quintetto condotto da Migliazzi, anche se questa volta è stato leggermente meno netto rispetto ai precedenti, terminati entrambi con 12 punti di scarto.

Positiva la prestazione della squadra alassina, nel quale si è registrato il rientro a tempo pieno di Cunese e l’impiego a mezzo servizio di Bordonaro. Con Bogliolo e Benso ancora ferme ai box l’Alassio disputa un’ottimo primo quarto chiudendolo avanti di 2 lunghezze, per poi andare all’intervallo lungo sotto di 3 punti. Anche i restanti due quarti proseguono in equilibrio, ma l’Aurora conferma di avere qualcosa in più e nel finale allunga.

“Peccato dover disputare questi playoff senza alcune giocatrici importanti – dicono i dirigenti dell’Alassio – ma le ragazze sono cresciute tantissimo durante la stagione togliendosi la ‘ruggine’ dello scorso anno e dimostrando di reggere ottimamente un campionato senior. Cercheremo di giocarcela al meglio anche in gara due contro una squadra che lo scorso anno ha vinto il campionato e che nelle ultime giornate si è rinforzata con l’arrivo di Carbonell, giocatrice di categoria superiore con esperienza in A2″.

Il tabellino:
Aurora Basket Chiavari – Pallacanestro Alassio 42-33
(Parziali: 11-13; 24-21; 32-27)
Aurora Basket Chiavari: I. Ortica 8, Vaccaro 6, E. Ortica 11, Canepa, Ostigoni, Carbonell 2, C. Diana 5, Segale 2, Parodi 2, M. Diana, Bonini 6. All. Migliazzi.
Pallacanestro Alassio: Ellena 2, Munerol 4, Re 6, Gastaldi, Gasparotto, Moncheroni 2, Bordonaro 5, Cunese, Delfini, Argenta, Vittone 14. All. Ciravegna.
Arbitri: De Benedictis e Scotti (Genova).

Giovedì 31 marzo alle ore 20 è in programma Sidus Life & Basket Genova contro Loano; sabato 2 aprile alle ore 18 si sfideranno Alassio e Aurora Chiavari.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.