Loano, presto operativo lo sportello sulla maternità di "Non parto di testa" - IVG.it
Assistenza

Loano, presto operativo lo sportello sulla maternità di “Non parto di testa”

Il progetto verrà illustrato in un seminario che si terrà sabato alle 16 in biblioteca

Loano. Sabato a partire dalle 16 presso la biblioteca civica di Palazzo Kursaal a Loano si terrà un incontro sulla maternità in cui verranno presentati due importanti progetti. Il primo è uno sportello dedicato alle mamme e all’età evolutiva e il secondo la distribuzione di kit di pannolini lavabili per i nuovi nati 2016 residenti a Loano.

Si tratta di iniziative dell’assessorato ai servizi sociali del Comune di Loano in collaborazione con l’associazione di promozione sociale “Non Parto di Testa”.

Lo sportello di maternità (gratuito) sarà operativo all’interno di Loano Salute dalle 15 alle 17 di ogni giovedì: “Questa nuova apertura è un grande traguardo per la nostra associazione, ma ancora di più dal punto di vista sociale – spiegano dall’associazione. Sabato daremo il via ufficiale al progetto maternità, che riconosce alle donne dalla gravidanza, alla nascita e alla crescita del loro bambino, un supporto affinché tutte le risorse possano essere attivate per vivere al meglio questa importante fase della vita”.

Lo sportello offrirà gratuitamente ascolto alle donne in maternità, sostegno all’allattamento, alla genitorialità e all’età evolutiva. A gestirlo psicologi, ma anche mamme (con esperienza e formazione) che offrono un sostegno alla pari su allattamento e uso dei pannolini lavabili.

In particolare l’uso dei pannolini lavabili e l’attenzione a riuso con il mercatino “da mamma a mamma”, rappresentano iniziative che rispettano e tutelano l’ambiente.

“Siamo arrivati a questo punto – aggiungono da Non parto di testa” – perché crediamo profondamente che una donna sostenuta e che si confronti con una sana rete sociale, potrà serenamente occuparsi del proprio bambino, crescendolo nel benessere psicologico e nell’amore di cui ha bisogno. Quando una donna si trova a vivere un disagio, la maternità diventa un peso, e la non serenità della mamma non può che ripercuotersi nel bambino”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.