Caso De Paoli, solidali i colleghi della Lega. Comitato immigrati: "Orgogliosi della Procura" - IVG.it
Amici e nemici

Caso De Paoli, solidali i colleghi della Lega. Comitato immigrati: “Orgogliosi della Procura”

consiglio regionale liguria

Liguria. Il capogruppo in Regione Liguria della Lega Nord Alessandro Piana interviene in merito all’indagine aperta dalla Procura di Genova sul consigliere regionale Giovanni De Paoli (a causa della presunta frase omofoba “Se avessi un figlio gay lo brucerei in un forno”), esprimendo “solidarietà al collega Giovanni” e auspicando “che la magistratura faccia celermente chiarezza sulla vicenda”.

“Il consigliere è al centro di un non-caso nato nei corridoi su frasi smentite dallo stesso De Paoli che, ricordiamolo, ha anche già chiesto scusa per l’utilizzo improprio di alcuni vocaboli – dice il capogruppo Piana – ci auguriamo che questa vicenda si concluda al più presto e non sia sottratto altro tempo e ulteriore attenzione ai veri problemi della Liguria che come maggioranza stiamo cercando di risolvere nonostante i tentativi della minoranza di cavalcare beghe e sputando sentenze a priori”.

Solidarietà anche dal segretario regionale del Carroccio, Edoardo Rixi: “Siamo un Paese di matti se si arriva ad indagare un consigliere regionale per una frase, detta o non detta, mentre si lasciano a piede libero delinquenti e criminali di ogni genere, autori di reati di violenza fisica sulle donne o in generale verso qualunque essere umano. Sono solidale con De Paoli per l’assurda vicenda che si è creata attorno a una sua frase, per altro già smentita dal diretto interessato. Confido nel lavoro della magistratura perché si faccia chiarezza una volta per tutte”.

Di tutt’altro tenore la reazione di Aleksandra Matikj, presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”. “Siamo molto orgogliosi della Procura di Genova che ha accolto il nostro esposto presentato il 24 febbraio presso i loro uffici e dove ieri mattina, ho saputo che il Consigliere regionale della Lega Nord in Liguria Giovanni De Paoli, in merito alle nostre accuse, è ufficialmente indagato per diffamazione aggravata”. L’iniziativa giudiziaria nasce proprio dall’esposto che Aleksandra Matikj aveva presentato pochi giorni dopo l’esternazione del De Paoli, avvenuta nel corso di una seduta della commissione regionale sulla famiglia.

“Questo nostro esposto, supportato dallo Studio legale Gay-Lex di Bologna, trasformatosi in un’indagine penale è una vera e propria rivoluzione per i Diritti degli Omosessuali, semplicemente perché la Procura di Genova ha deciso di estendere l’applicazione delle Legge Mancino, che prevede l’aggravante per le dichiarazioni razziste anche a quelle omofobe – spiega la Matikj – e questa decisione crea un precedente ed “apre la strada” ad altri esposti nei confronti di politici per affermazioni omofobe. Questa è la prima volta ed è un aspetto molto importante visto che in Italia manca una Legge specifica non si è mai riuscito a chiedere che venisse indagato un politico che offende un’intera categoria”.

“Considerando ergo, che in Italia non esiste ancora, vorrei fare un appello pubblico al nostro Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Governo Matteo Renzi, al Ministro della Giustizia Andrea Orlando, al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, al Presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini, a Vladimir Luxuria ed al Segretario nazionale del SEL Nichi Vendola affinché tutti insieme possano includere tra le nuove Riforme del Governo Renzi una Legge specifica contro l’omofobia, poiché gli episodi discriminatori di cosiddetta ‘omofobia’ sono in continua crescita” conclude Matikj.

leggi anche
  • Aperta inchiesta
    “Un figlio gay lo brucerei nel forno”, indagato il leghista Giovanni De Paoli
    depaoli regione discussione
  • Reazioni
    De Paoli indagato, Toti: “Magistratura faccia chiarezza”. M5S: “Non ci fermiamo”. Pd: “Convocare ufficio di presidenza”
    consiglio regionale liguria
  • A giudizio
    “Brucerei un figlio gay”, a processo il consigliere leghista Giovanni De Paoli
    depaoli regione discussione

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.