Azzurro

Calcio non vedenti: convocato in Nazionale il pietrese Sebastiano Gravina

Con lui altri due liguri: Andrea Lanteri e Francesco Cavallotto

Sebastiano Gravina

Pietra Ligure. Tre giovani talenti della Liguria Calcio sono stati convocati nella Nazionale non vedenti.

Tra di essi c’è Sebastiano Gravina, 25enne di Pietra Ligure, che ha già affrontato il campionato europeo del 2013. Gli altri due liguri, alla loro prima esperienza, sono Andrea Lanteri e il giovanissimo Francesco Cavallotto, 15enne.

Per il responsabile della squadra e facente funzione del Comitato paralimpico provinciale imperiese, Giancarlo Di Malta, le convocazioni rappresentano la soddisfazione di portare a brillare su larga scala eccellenze locali.

“La nostra associazione – afferma Di Malta -, quest’anno, compie 20 anni e da sempre coltiviamo ragazzi dalle grandi potenzialità, come l’italiano di origini nigeriane, Paul Iobo, insieme ad Andrea Lanteri, unico in Europa in fatto di età e capacità”.

Per il ventennio di attività, Liguria Calcio, che schiera in campo sempre ciechi completamente, sta realizzando una serie di eventi di richiamo. Nei mesi scorsi ha accolto la Nazionale russa in ritiro per il prossimo appuntamento di Rio 2016 mentre per il prossimo 10 aprile, sempre a San Remo, attenderà la Nazionale georgiana per una settimana di stage.

“Attualmente la Liguria Calcio risulta essere l’unica realtà nel Nord Italia a praticare calcio non vedenti. Le sue attività hanno portato negli anni la squadra ad organizzare il torneo internazionale, ad affrontare la Coppa di Francia e a giocare anche col Brasile, con la Spagna e con la Russia. Emotivamente parlando – conclude Di Malta – la mia passione è soprattutto sportiva, poiché lo sport è lo strumento per valorizzare l’uomo e le sue potenzialità, qualsiasi siano”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.