Vita di mare

A Varazze un corso per diventare eccellenti pescatori

Il corso, con lezioni di teoria, si tiene presso la sede dell'A.P.S.V dal presidente dell’associazione Alberto Patrucco

pesca sportiva

Varazze. L’Associazione Pesca Sportiva di Varazze, con sede in via dei Tornitori, all’interno del locale porto turistico, ogni sabato mattina dalle ore 9 alle 12 tiene un corso base di pesca sportiva in mare, riservato a tutti gli appassionati che in modo semplice ed intuitivo possano acquisire utili informazioni per capire se si è portati a praticare questa particolare attività sportiva “en plein air”.

Il corso, con lezioni di teoria tenute presso la sede dal presidente dell’associazione Alberto Patrucco, inizia con una serie di precisazioni e raccomandazioni sul rispetto dell’ambiente e dell’importanza di conoscere e comprendere appieno le leggi della natura; leggi che possono fare la differenza quando si è impegnati nella pesca dalla barca in mare aperto.

Il docente continua il suo impegno volontario con una sintetica trattazione delle normative italiane che regolano la pesca sportiva in mare, fornendo una serie di informazioni riguardanti i pesci che popolano le nostre acque, soffermandosi soprattutto su quelle velenose e vietate.

Ciò premesso si passa ad imparare i vari nodi marinareschi, gli inneschi, le varie legature degli ami, le piombature e le montature da adottare in base al tipo di pesca e al luogo di utilizzo. Vengono poi trattate alcune tecniche di pesca come il bolentino, il bolentino con canna e galleggiante, ledgering, spinning, surfcasting, traina, ecc … .

Nelle giornate soleggiate e con mare favorevole il corso prosegue con le lezioni di pratica che si tengono dalla riva presso la base nautica dell’A.P.S.V. sul litorale di levante del molo di sottoflutto (Barillon) di Marina di Varazze.

Le varie tecniche di pesca alla traina vengono curate e coordinate dal socio Pietro Misul, il quale, grande appassionato ed esperto di questa tecnica di pesca, mostra e spiega le caratteristiche e peculiarità delle tante esche adoperate: colorate e brillanti, morbide e dure, piombate e leggere, ecc … .

Il materiale usato durante il corso viene messo a disposizione gratuita dall’Associazione.

Al termine del corso i partecipanti avranno l’occasione di collaudare le varie tecniche anche in mare aperto grazie alla disponibilità dei natanti messi a disposizione dai vari soci dell’A.P.S.V.

 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.