Il caso

Zingari armati di piede di porco a Ceriale, l’allarme dei cittadini corre sul web

Armati girano in Riviera a caccia di obiettivi da colpire

ceriale

Ceriale. Tre zingari scesi da un pullman a Ceriale nei pressi della rotonda che si affaccia davanti ai supermercati tra il Lidl, la concessionaria della Ferrari, l’Onest e il Famila. “Uno di questi aveva un piede di porco o qualcosa di simile”. Una segnalazione lanciata sul web da un cittadino di Ceriale piuttosto preoccupato.  “Nel caso li vedeste in giro chiamate i carabinieri e grazie per l’attenzione”.

La caccia al ladro “via social”, proprio tra Ceriale e Albenga, ha già consentito di sventare diversi furti proprio tra le ville della Piana. La paura di trovarsi i ladri in casa è ormai alle stelle e il continuo “tam tam” con post fatti di appelli e segnalazioni pare sia già servito a qualcosa.

Nella Piana la situazione ha raggiunto il livello di guardia. Basti pensare che in una di queste ville, come aveva raccontato Ivg giusto un anno fa, era stata assaltata da tre malviventi con i proprietari al loro interno. Dei banditi non è più stata trovata traccia.

Ma i colpi si sono susseguono a ripetizione anche nell’entroterra di Albenga dove erano state istituite le ronde a protezione di case e ville sparse tra frazioni e borgate. Un sistema di protezione fai da te che aveva alimentato perplessità ai tavoli per l’ordine e la sicurezza pubblica. I pattuglioni dei carabinieri si susseguono anche con l’impiego dell’elicottero di stanza all’aeroporto di Villanova.

“La speranza è quella che la zona possa tornare ad essere davvero più tranquilla”, ha sottolineato più di una volta il consigliere di minoranza di Forza Italia Eraldo Ciangherotti che ha raccolto più di una lamentela di cittadini seriamente preoccupati per l’allarme sicurezza in città.

leggi anche
Furti
Sicurezza urbana
Rapporto Sicurezza, allarme furti in abitazione nel savonese: +80%
Albenga, rapina nella villa dell’imprenditore Randazzo
Terrore ad albenga
Rapina ad Albenga, il racconto di Nicola Randazzo: “Abbiamo lottato, poi hanno aggredito mia moglie e mi sono arreso”
Albenga, rapina nella villa dell’imprenditore Randazzo
Rapina
Albenga, rapina nella villa dell’imprenditore Randazzo: marito e moglie legati e minacciati, bottino oltre 12 mila euro

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.