IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Valbormida, l’Arma incontra gli studenti nelle scuole e presenta il carabiniere Marcella Prandi

L'ex atleta del Centro Sportivo dei carabinieri è la prima donna a prendere servizio in Valbormida

Cairo M. Proseguono gli incontri dei carabinieri della Valbormida con gli alunni presso gli Istituti Scolastici del territorio. L’ultimo in ordine di tempo si è svolto mercoledì mattina a Carcare ed ha coinvolto gli alunni delle classi quinte del Liceo Calasanzio.

Nell’occasione ad affiancare il Comandante della Compagnia, il Capitano Luca Baldi, è stato il Carabiniere Scelto Marcella Prandi, il primo militare donna a prendere servizio in Valle Bormida.

Quello di Marcella Prandi è un volto già noto alle cronache sportive visti i successi che l’atleta ha ottenuto nella disciplina del nuoto per salvamento, proprio nelle fila del Centro Sportivo dei Carabinieri (con i quali ha conquistato numerosi titoli europei e mondiali, a partire dal 2005). Alla fine dello scorso anno, conclusa l’attività sportiva a livello agonistico, Marcella ha preso servizio come carabiniere effettivo alla Compagnia di Cairo Montenotte e con l’inizio del 2016 ha affiancato il Comandante della Compagnia in alcuni incontri nelle Scuole, portando il suo contributo soprattutto nel presentare le possibilità offerte dall’Arma agli sportivi ed in generale ai giovani.

L’obiettivo del ciclo di incontri, oltre a far conoscere meglio l’Arma, è quello di trattare il tema della legalità, nei suoi aspetti più diversi ed attuali per i giovani, che vanno dal “bullismo” allo “stalking” alla violenza di genere, da un argomento specifico come la guida sicura sulle strade al diritto penale in generale, all’imputabilità, dai pericoli delle comunicazioni con internet a quelli derivanti dall’uso di alcol e droghe.

Un’iniziativa che ha lo scopo di mettere in guardia gli alunni sui rischi ed i pericoli che si corrono non rispettando le regole, e soprattutto per far loro raggiungere la consapevolezza che in un mondo “legale” si vive meglio, centralizzando in tal modo l’importante ruolo della prevenzione.

Gli ultimi incontri dell’attuale anno scolastico verranno svolti la prossima settimana, a beneficio delle quinte classi dell’Istituto Secondario Superiore di Cairo Montenotte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.