IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Una domenica tra nuvole e pioggia, neve nell’entroterra previsioni fotogallery

Le previsioni del Centro Limet per tutta la regione

Liguria. La Liguria in questa domenica di febbraio si è svegliata all’insegna del clima invernale sotto cieli coperti e con piogge intermittenti che cadono sul settore centro-orientale.

Nel corso della notte si è attivato il cosiddetto richiamo prefrontale con le correnti umide meridionali, anticipatorie della perturbazione atlantica che ci interesserà in giornata, che hanno dato luogo allo sviluppo di rovesci anche intensi ma limitati nella durata sul settore centrale, tra il Savonese occidentale e il Genovesato con accumuli compresi tra i 40 mm di Urbe ( SV), i 70 mm di Genova- Staglieno, i 60 mm di Genova-Sturla.

Nel savonese occidentale e nell’imperiese continua a piovere in maniera moderata, a tratti forte, specialmente nell’entroterra (Val Bormida) con accumuli massimi a Ventimiglia – Torria (Imperia) e Bardineto, rispettivamente 17.2 mm e 15.6 mm. 

Precipitazioni inferiori sul Levante con i 24 mm di Rapallo sulla costa ed i 32 mm di Buto in val di Vara nello Spezzino. Il limite pioggia/neve posizionato a quote medio-alte ha visto nevicate con una decina di cm finora caduti a ponente sulle Alpi Liguri e Marittime a partire dai 1000-1200 metri di quota, a levante in Appennino sopra i 1400-1500.

La prima forte perturbazione atlantica dall’ autunno scorso ad oggi, come accennato nell’articolo di ieri, è ormai alle porte della Liguria. Il sistema depressionario in arrivo dalla Francia una volta penetrato sul mar Ligure andrà ad approfondire un minimo di pressione con conseguente marcato peggioramento del tempo sulla Liguria. La fenomenologia derivante sarà data da precipitazioni in graduale intensificazione a partire da occidente in estensione nel corso della giornata verso levante. Si potranno avere cumulate abbondanti, superiori ai 100 mm nell’arco delle 24 ore a ridosso dei contrafforti montuosi per effetto stau (sbarramento).

Le temperature subiranno un leggero ulteriore calo rispetto alla giornata di ieri mantenendosi tuttavia sopra la media del periodo. La quota neve in montagna stante il conseguente zero termico elevato per periodo, si attesterà intorno ai 1000 metri su Alpi Liguri e Cuneese, sopra i 1500/1600 metri in Appennino.

Una domenica di maltempo sulla Liguria con il ritorno delle piogge sulla costa e della neve ( la prima) in montagna, un trend che dopo un breve miglioramento nella giornata di lunedì, continuerà nel corso della settimana con l’arrivo di nuovi fronti perturbati forieri di nuove piogge sulla costa e nevicate sulle Alpi e in Appennino. Le temperature non subiranno grosse variazioni, un leggero calo sarà possibile a metà settimana per l’arrivo di aria più fresca che segue i fronti nord-atlantici.

“Raccomandiamo la massima attenzione per la giornata di oggi per chi si dovrà mettere in viaggio su strade e autostrade della regione in occasione dei forti rovesci attesi e dei venti che subiranno un rinforzo fino a divenire forti dai quadranti meridionali. Attenzione anche per chi si recherà in montagna nel Cuneese e sui passi appenninici per le forti nevicate attese”, è l’invito dei previsori di Limet.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.