Pietra Ligure, ecco la proposta per salvare l'asilo delle Domenicane - IVG.it
No alla chiusura!

Pietra Ligure, ecco la proposta per salvare l’asilo delle Domenicane

Il Comune intermediario: gestione a maestre e genitori con un canone di affitto simbolico

materna domenicane pietra

Pietra L. C’è una possibilità di salvare l’asilo delle suore Domenicane a Pietra Ligure. E’ quanto è emerso in un incontro che si è svolto in Comune dove maestre e genitori hanno lamentato i possibili disagi per la chiusura della materna parificata prospettata a fine giugno. Il servizio riguarda una quarantina di famiglie che già si erano appellate al Comune per avere un supporto economico per scongiurare l’addio ad un istituto che ospita bambini dai 3 ai 6 anni.

“L’amministrazione comunale non può fornire un contributo economico del genere per un asilo privato, tuttavia ci siamo subito attivati per scongiurare la chiusura della scuola che provocherebbe un disagio per le famiglie oltre alla perdita di posti di lavoro” spiega il sindaco Dario Valeriani.

“Abbiamo incontrato genitori e maestre per capire la situazione e fare da interlocutore con l’Ordine delle suore Domenicane affinché si possa trovare una soluzione. L’amministrazione in questo caso non può intervenire direttamente”.

Ed ecco la proposta: affidare la gestione dell’asilo a maestre e genitori con un canone di affitto simbolico, almeno per la durata di due anni: “Aspettiamo la risposta delle suore che mi auguro positiva: sono fiducioso in quanto alla mia lettera ho trovato disponibilità e comprensione riguardo al problema che interessa la comunità pietrese” conclude Valeriani.

leggi anche
materna domenicane pietra
Disperato appello
Pietra, chiude l’asilo delle Domenicane. Genitori e maestre: “Il Comune ci aiuti”
materna domenicane pietra
Richiesta
Chiusura asilo Domenicane, a Pietra nuova sezione. Valeriani: “La Regione ci risponda”
bambini, asilo
Finalmente...
L’assessore Cavo rassicura la comunità pietrese, sì alla nuova sezione per l’asilo comunale

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.