IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Crisi Piaggio, Perotto: “Non sono un picchiatore, domani denuncio l’operaio”

Il funzionario storico minacciato e insultato insieme al segretario della Fiom Andrea Pasa

Villanova d’Albenga.  “Solo attimi concitati, nessun pugno in faccia, ennesima situazione strumentalizzata”. Lo chiarisce Andrea Pasa, segretario della Fiom Cgil di Savona. Gianni Perotto, funzionario della Cgil-Fiom presenterà denuncia di aggressione ai carabinieri della stazione locale nella giornata di domani.

“Non ci sto ad essere etichettato come un picchiatore. Mi urlavano “bastardo”, aggiunge Perotto – e uno di loro mi ha anche urlato “ti abbiamo già detto che, qui dentro, non devi più venire””, dice.

Ma a raccontare quanto è accaduto alla fine dell’assemblea è Andrea Pasa che era con lui. “Al termine dell’assemblea nella quale era stato deciso di manifestare in corteo – racconta – siamo stati presi di mira da un gruppetto di operai dello stabilimento genovese. In modo vile e vigliacco hanno iniziato a sputarci addosso, a minacciarci e a insultarci. Uno di loro si è avvicinato a mezzo metro e Gianni Perotto, funzionario della Fiom Cgil ed ex dipendente in pensione della Piaggio, temendo di essere colpito con una testata, ha alzato la mano. L’operaio ha simulato di essere stato colpito a sua volta da un pugno in faccia ed ha chiesto l’intervento dell’ambulanza”. All’operaio, i medici. hanno dato sei giorni di riposo. Lui stesso potrebbe presentare a sua volta una denuncia.

Gianni Perotto, per oltre 40 anni, ha seguito le vicende dell’industria aeronautica prima a Finale e poi a Villanova. “Nessuno ha mai messo in dubbio le sue capacità professionali e soprattutto di sindacalista. Mai prima ad ora, nei suoi confronti o di altri delegati sindacali, c’erano stati gesti o azioni del genere – ricorda Pasa – Se al gruppetto di operai le cose dette in assemblea non andavano bene avrebbero potuto farlo, in modo democratico, durante l’incontro. E invece al termine della riunione hanno deciso di prenderci di mira”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.