IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Caro candidato sindaco, ma chi ti conosce? foto

Abbiamo mostrato ai savonesi le foto di otto possibili sindaci di Savona: ecco le divertenti reazioni della gente

Savona. Carneade! Chi era costui? Se Don Abbondio votasse a Savona non avrebbe dubbi, e sceglierebbe il “famoso” filosofo greco di Cirene, noto soprattutto per essere assurto, complice il Manzoni, a simbolo di “persona poco nota”.

I candidati al test del mercato

A Savona invece votano i savonesi e i candidati non sono greci, ma nostrani: tuttavia ben pochi cittadini, davanti ad una loro fotografia, sembrano in grado di riconoscerli. Con i nomi va un poco meglio, ma è merito soprattutto dei media: “L’ho letto”, “Mi dice qualcosa”, ma di conoscere davvero persone e programmi proprio non se ne parla.

Per il nostro “sondaggio” abbiamo scelto il mercato del lunedì mattina. Ai clienti, dopo aver verificato che fossero effettivamente di Savona, abbiamo mostrato le immagini dei quattro candidati alle primarie del Pd, in quest’ordine: Cristina Battaglia, Livio Di Tullio, Tiziana Saccone e Giuliano Arnaldi. Tra i primi due, la “sfida della notorietà” la vince il vicesindaco: nonostante apprezzamenti non sempre lusinghieri è decisamente più conosciuto, anzi spesso è proprio l’immagine di Di Tullio che “accende la lampadina” e fa comprendere l’identità di Battaglia.

Ad Arnaldi e Saccone restano le briciole, e non mancano le scene buffe e gli scambi di persona: così Arnaldi diventa l’ex assessore regionale Franco Zunino, Saccone si tramuta ora nel sindaco di Vado Monica Giuliano ora nella “rivale” Battaglia (“ma qui è più bella, le avete fatto il lifting?”), Di Tullio viene scambiato per Paolo Brosio.

I candidati al test del mercato

Nel centrodestra le cose non vanno certo meglio, anzi. Ad alcuni savonesi infatti abbiamo sottoposto anche le immagini di altre quattro persone: Fausto Benvenuto (consigliere forzista che ha avanzato ufficialmente la propria candidatura), Massimo Arecco e Matteo Debenedetti (considerati i due candidati “di bandiera” di Lega Nord e Forza Italia) e in ultimo Gian Luigi Miazza, attuale presidente di Autorità Portuale che, mormora il paese, sarebbe stato contattato dal presidente ligure Giovanni Toti per convincerlo a scendere in campo come potenziale sindaco della città.

Il risultato del sondaggio, per quel che vale, non lascia dubbi: una sfilza di “non lo conosco” dalla quale si salva, in minima parte, soltanto il leghista Arecco. Miazza, il “nome caldo” su cui si punterebbero le speranze di parte del centrodestra, non ha molta fortuna: prima viene scambiato per l’ex sindaco Carlo Ruggeri, poi gli viene storpiato il cognome in “Minasi”, infine subisce un lungo attacco legato alla vicenda del bitume. Zero assoluto per Benvenuto, mentre l’unico che riconosce Debenedetti lo classifica però come un 5 Stelle.

Ecco, il MoVimento. Nota a margine su di loro: non li abbiamo inclusi in questo “quiz” semplicemente perché hanno già spiegato di voler candidare un “cittadino comune”. Mancando ipotesi sulla sua identità, e trattandosi comunque di un attivista e non di un politico, abbiamo deciso di soprassedere: includere immagini di Andrea Melis o Eric Festa (o della suggestiva ipotesi Carlo Freccero) sarebbe stato certamente divertente, ma ben poco significativo.

Dal sondaggio sono stati esclusi anche i candidati degli schieramenti con un bacino più esiguo di voti, come Giorgio Barisone del PCL o Daniela Pongiglione di “Noi per Savona – Verdi”. E proprio i Verdi hanno chiesto spiegazioni: leggi qui.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.