Il Basket Loano scende in campo contro il bullismo - IVG.it
Partita da vincere

Il Basket Loano scende in campo contro il bullismo fotogallery

Da ieri i ragazzi in campo indossano una maglietta con lo slogan: "Bullo non è bello perché senza cervello"

Loano. “Noi diciamo No al bullismo”. E’ il messaggio che i ragazzi della società Asd Basket Loano Garassini, dai ieri, hanno deciso di portare in campo stampandolo sulle loro magliette.

L’iniziativa ha preso spunto dai recenti e tragici fatti di cronaca (una ragazzina che a Pordenone ha tentato il suicidio): “Ci siamo chiesti spesso dopo quello che è successo cosa possiamo fare nel nostro piccolo per combattere una piaga ormai enorme della nostra società” spiega il dirigente della società Emanuela Agnolet.

“Oggi ci è venuta questa idea ed abbiamo chiesto ai nostri ragazzi di indossare durante le prossime partite questa maglia perché siamo convinti che i primi a poter propagandare questo slogan siano loro. Ci siamo noi genitori che dobbiamo insegnare loro i concetti del rispetto ed i limiti oltre cui non si può andare per non ferire il compagno o la compagna e ci siamo anche noi dirigenti ed allenatori che dobbiamo essere pronti a cogliere ogni minima sfumatura per evitare che certe cose succedano” aggiungono dalla società sportiva loanese.

E dopo che ieri i loro ragazzi dell’Under 20 sono scesi sul parquet con la maglia anti-bullismo (“ma entro la prossima settimana lo faranno tutti i tesserati”), proprio il Loano Basket invita altre realtà sportive a seguire il loro esempio: “Ci piacerebbe che altri si unissero a noi con slogan sui vari campi di gara perché uniti siamo una forza, soli siamo nessuno”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.