Varazze, al via indagini strutturali sugli edifici scolastici comunali - IVG.it
"scuole sicure"

Varazze, al via indagini strutturali sugli edifici scolastici comunali

Il Comune svolgerà le verifiche grazie ad un finanziamento regionale, l'assessore Pierfederici: "Abbiamo inoltrato la domanda in tempi record"

scuola aula informatica varazze

Varazze. Ad ottobre la Regione, sulla base del programma nazionale “Scuole sicure”, ha aperto un bando per accogliere richieste di finanziamento per indagini strutturali su edifici scolastici di proprietà comunale. “Il Comune di Varazze – spiega l’Assessore ai lavori pubblici Luigi Pierfederici – si è fatto trovare pronto ed il giorno stesso dell’apertura del bando la nostra domanda era già inoltrata”.

“La prontezza nell’inviare la documentazione, oltre ad altri fattori, ha fatto si che il Comune di Varazze abbia potuto posizionarsi nella graduatoria provinciale per l’assegnazione del finanziamento, ai primi tre posti, e in posizioni analoghe a livello nazionale. Ciò ha permesso di ottenere il 100% dell’importo richiesto (10.100 euro) che corrisponde a circa il 40% delle somme necessarie all’Amministrazione per eseguire le analisi strutturali nei 4 edifici scolastici del nostro territorio in uso ad oggi e cioè: Scuola primaria Massone, Scuola primaria e dell’infanzia di Casanova, Scuola dell’infanzia ‘L’Isola che non c’è’ e Scuola Secondaria di 1° grado ‘F. De Andrè’” aggiunge l’assessore ai lavori pubblici.

“Verranno così eseguite importanti analisi quali l’analisi termografica, analisi endoscopiche, analisi di laboratorio e analisi sismica, sia su elementi strutturali e non, quali gli intonaci. E’ un risultato molto importante non tanto per gli importi ma perché è la riprova della volontà dell’Amministrazione di Varazze di lavorare sugli edifici scolastici seriamente” osserva Pierfederici.

“Sicuramente il merito per un risultato del genere va suddiviso tra la parte politica, che aveva già dato input di voler eseguire tali verifiche, e la parte tecnica del Comune che ha saputo con prontezza cogliere l’occasione al volo e presentare la domanda a tempo di record. Nei primi mesi dell’anno nuovo verranno eseguite le analisi prima citate e credo che sia un grosso passo avanti per il mantenimento della sicurezza degli edifici scolastici che ospitano ogni giorno i nostri bambini e ragazzi che sono il bene più prezioso per la nostra comunità” conclude l’assessore comunale.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.