Riconoscimento

Savona, Villa Zanelli incoronata al “Premio Internazionale foto e video Italia Liberty”

Lo scatto di Davide Faccio che ha ottenuto il terzo premio nella sezione foto. Menzione speciale a Carlo Marchesano per le foto dedicate al Liberty a Savona

carlo marchesano andrea speziali

Savona. Villa Zanelli continua ad ottenere riconoscimenti di livello internazionale. Lo splendido gioiello architettonico savonese è risultato infatti tra i soggetti vincitori del Premio Internazionale foto e video Italia Liberty grazie alla foto realizzata da Davide Faccio, che ha ottenuto il terzo piazzamento sul podio.

Sono stati più di mille gli iscritti alla terza edizione del premio internazionale foto e video Italia Liberty, diretto da Andrea Speziali e organizzato da Aitm Art.

La giuria, presieduta da Vittorio Sgarbi e composta da Cecilia Casadei, Paolo Manazza, Vera Agosti e Manuela Valentini, ha premiato per la categoria ”Liberty in Italia” la foto di Sergio Ramari con l’interno del Grand Hotel di San Pellegrino; Diego Bonacina per la categoria video con un filmato sugli edifici Liberty milanesi; la categoria ”The world Art Nouveau” vede al primo posto l’immagine dell’Hôtel Hannon a Bruxelles del parigino Mathieu Dugelay.

L’Associazione Slow City ha ritirato il premio speciale per il miglior cortometraggio sul Liberty italiano con un filmato didattico registrato nelle vie milanesi. 
Domenica 13 dicembre scorso all’hotel Corallo di Riccione, nella cornice di una grande festa Liberty, si è svolta la cerimonia di premiazione con oltre 300 presenti provenienti da ogni parte d’Italia, tra concorrenti, sindaci, assessori, parlamentari e consiglieri comunali. Un grande successo per questa terza edizione che a marzo 2016 vedrà pubblicate le migliori immagini che hanno partecipato al concorso nel catalogo ”Italian Liberty. Il sogno europeo della grande bellezza” per i tipi di Carta Canta.

orlando daga carlo marchesano andrea speziali

Ancora una volta il fascino dell’Art Nouveau ha catturato l’attenzione di un vasto pubblico sedotto dal fascino dell’arte che testimonia la sua bellezza all’alba del XX secolo. 
Nelle tre edizioni del premio sono state raccolte oltre cinquantamila immagini che rappresentano la grande ricchezza del patrimonio artistico Art Nouveau italiano, un corpus che sta via via prendendo la forma di un vero e proprio censimento sul territorio. Nella sezione foto, dopo il primo premio a Sergio Ramari con il Grand Hotel di San Pellegrino Terme e il secondo premio a Carlo De Cristofaro con Palazzo Mannajuolo a Napoli, troviamo sul podio al terzo posto Villa Zanelli nello scatto di Davide Faccio. La Villa Zanelli rappresenta una dei più significativi capolavori di stile Liberty in Italia.

Villa Zanelli si trova a Savona lungo la bellissima spiaggia di arenile naturale del quartiere di Legino. Attualmente è in stato di abbandono. Fatta edificare nel 1907 da Nicolò Zanelli, situata in un vasto giardino in comunicazione diretta col mare, fino al 1933 appartenne alla famiglia dei Zanelli, e poi venduta al comune di Milano che la trasformò in campeggio e colonia internazionale. Durante le fasi della seconda guerra mondiale venne adibita a campo ospedaliero (sono ancora visibili le tracce delle croci rosse sulle pareti esterne). Dal 1967 diventa, grazie alla Regione Liguria, struttura utilizzata dall’USL per il trattamento dei cardiopatici, ma nel 1998 il crollo di una parte dell’edificio impone la chiusura dell’attività ospedaliera per ragioni di sicurezza, rimanendo in attesa di un restauro. Da allora la villa versa in stato di abbandono. Grazie ad un’analisi degli elementi stilistici si attribuisce l’opera a Gottardo Gussoni, allievo del torinese Pietro Fenoglio, uno dei più importanti architetti dello stile Liberty italiano.

L’idea del critico d’arte Andrea Speziali è quella di far risorgere l’edificio come museo del Liberty Italiano. Ecco la motivazione scritta dalla giura del premio alla fotografia di Davide Faccio: “Con la foto di una porzione di Villa Zanelli a Savona, uno dei più significativi capolavori in stile Liberty italiani, l’autore ci restituisce un ballatoio impreziosito da colonne e balaustra in marmo a traforo per una nuova denuncia dello stato di abbandono della villa. La bellezza dei particolari e l’azzurro del mare prospiciente non possono cancellare il degrado di cui l’edificio è vittima, evidenziato dallo stato del soffitto e dalle scritte spray sul pavimento. Anche per questo allarme con una immagine che rimanda alla dimensione festosa di lieti pomeriggi, di incontri, brindisi e sorrisi, il terzo premo Italian Liberty va a Davide Faccio.”

carlo marchesano andrea speziali

Questo non è stato l’unico spazio dedicato a Savona in questo prestigioso evento: la giuria ha infatti ritenuto di assegnare una menzione speciale al fotografo savonese Carlo Marchesano per il suo lavoro fotografico sul Liberty a Savona.

E’ indubbio che il dibattito nato in questi ultimi mesi attorno alla Villa a livello di associazioni ed enti territoriali locali e regionali per cercare di trovare una soluzione alla complessa situazione causa dell’attuale degrado dell’edificio sia stato stimolato dal critico Andrea Speziali che, attraverso il concorso internazionale Italian Liberty, ha portato alla ribalta nazionale ed internazionale la sofferta vicenda di questo bellissimo edificio.

In virtù di tutto questo Carlo Marchesano, a sorpresa, ha consegnato direttamente sul palco ad Andrea Speziali una scultura in ceramica riproducente la Villa Zanelli fatta dall’artista Leonardo Ercolano, un omaggio imprevisto donato con l’auspicio che la Villa possa ritrovare il proprio splendore in un prossimo futuro grazie anche all’impegno profuso dal critico per questo magnifico gioiello liberty.

leggi anche
andrea melis
Le idee
Andrea Melis (M5S): “Studiare con i cittadini progetti concreti per Villa Zanelli”
pulizia villa zanelli
Senza pace
Villa Zanelli pulita diventa un caso, gli Ostinati: “Passerella elettorale sfruttando gli immigrati”
profughi villa zanelli
Utilità sociale
I profughi al lavoro per la pulizia di Villa Zanelli: “Esempio di integrazione”

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.