Relitto con anfore spagnole al largo di Alassio: una conferenza per rivelare i dettagli della scoperta - IVG.it
Misteri sommersi

Relitto con anfore spagnole al largo di Alassio: una conferenza per rivelare i dettagli della scoperta fotogallery

Alassio. Il mese scorso, a largo di Alassio i Carabinieri del Centro Subacquei di Genova Voltri sono riusciti, con l’ausilio del veicolo filoguidato “Pluto”, ad individuare e documentare alla profondità di ben 200 metri un relitto con un carico di anfore spagnole da garum, databile tra il I ed il II sec. d.C.

La Soprintendenza Archeologia della Liguria, che ha preso parte alle operazioni dei Carabinieri, ritiene “particolarmente importante la scoperta anche a causa del investigativo adottato, che permetterà di esplorare aree marine profonde e finora inaccessibili, consentendo di approfondire la conoscenza delle rotte e dei commerci antichi d’altura”.

“Grazie alla sofisticata tecnologia ed alla professionalità della squadra dei Carabinieri subacquei, guidata dal maggiore Luca Falcone, si spera di giungere nel prossimo futuro ad una mappatura completa dei relitti antichi nelle aree marine profonde del Mar Ligure” spiegano dalla Soprintendenza Archeologica della Liguria.

Maggiori dettagli sui rinvenimenti e materiale fotografico verranno comunicati nel corso di una conferenza stampa indetta per giovedì 10 dicembre, alle ore 14, presso la Sala da Ballo di Palazzo Reale (Via Balbi, 10) a Genova.

leggi anche
  • Dal passato
    Scoperto al largo di Alassio il relitto di un’antica nave
    Alassio, scoperto il relitto di un'antica nave

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.