Menu vegano, niente botti e no a chi dona cuccioli con superficialità: il Natale "cruelty free" dell'Enpa - IVG.it
(s)consigli natalizi

Menu vegano, niente botti e no a chi dona cuccioli con superficialità: il Natale “cruelty free” dell’Enpa

La Protezione Animali Savonese ha voluto ringraziare tutti i sindaci che hanno promosso ordinanze anti petardi

Cane Natale

Savona. “Speriamo siano Feste natalizie e di fine anno davvero in pace con tutti gli esseri viventi”. E’ l’augurio che parte dall’Enpa di Savona in occasione del Natale 2015.

“Mentre i grandi della terra a Parigi hanno fatto un misero accordo contro l’effetto serra, sbilanciato a favore dei combustibili fossili e dell’industria della carne, quest’ultima responsabile, secondo i diversi istituti di ricerca, dal 18 al 51% delle emissioni di CO2, i volontari della Protezione Animali savonese ringraziano i sindaci ed i cittadini della provincia che hanno rinunciato a fare l’albero di Natale sacrificando un esemplare vivo o tagliato, ricordando che le foreste (ed i mari) assorbono grandi quantità di anidride carbonica e rilasciano prezioso ossigeno” scrivono dall’associazione.

“Invitiamo ad un Natale ‘cruelty free’ optando per una scelta vegana, attraverso la diffusione di un decalogo di ‘Sconsigli per gli acquisti’ ed un menu vegetariano, con un pressante invito a non donare con superficialità cani, gatti o altri esseri viventi, perché molti finiscono per essere abbandonati o rifiutati. A chi vuole prendere con sé un animale, ricordiamo che è indispensabile essere consapevoli che dovrà essere coccolato e accudito per tutta la vita e suggeriamo di adottarlo in un canile o gattile rifugio delle associazioni o comunale” proseguono dall’Enpa.

“Tassativamente sono da evitare allevatori ‘fai da te’ venditori improvvisati, che utilizzano cuccioli malati o maltrattati spesso provenienti dai paesi dell’est. E mai acquistare o regalare animali esotici, cioè sradicati dal proprio ambiente naturale e catapultati nel nostro, del tutto inadatto alle loro caratteristiche etologiche” aggiungono dalla Protezione Animali Savonese.

“Proponiamo di pensare ad un menu di Natale e di Capodanno rigorosamente vegetariano, a casa (sul web sono disponibili siti dedicati, con ricettari a portata di mouse per creare gustosissimi menù, salutari sia per gli animali che per l’uomo) o presso i diversi ristoranti vegani presenti a Savona e provincia” spiegano dall’Enpa.

Non manca poi un ringraziamento a “quei Sindaci e Commissari che hanno vietato l’uso di petardi, che tanto fastidiosi e pericolosi sono per le persone e gli animali: Alassio, Albenga, Boissano, Ceriale, Giustenice, Magliolo, Rialto, Spotorno, Tovo, Villanova ed altri; ma soprattutto il supermercato Brico di Albenga, che ha coraggiosamente deciso di non metterli in vendita” concludono dall’Enpa.

leggi anche
  • Dall’Enpa gli “sconsigli per gli acquisti” e le regole per un Natale “buono per tutti gli esseri viventi”
    banchetto enpa

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.