IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furti in casa, non c’è limite: a Pietra tentato colpo sull’Aurelia in pieno giorno fotogallery

Continua l'ondata di colpi, tentati o riusciti, in tutto il ponente

Più informazioni su

Pietra Ligure. Si fa sempre più critica la situazione in provincia di Savona per quanto riguarda i furti in abitazione. Negli ultimi due mesi si sono vissuti momenti difficili prima a Bergeggi (a fine ottobre) e Quiliano, quindi l’allarme si è allargato a macchia d’olio con ondate di furti registrate a Villanova d’Albenga, Casanova Lerrone, Garlenda, Olle, Testico, Val Varatella. E la paura è salita esponenzialmente, con residenti spaventati che invocavano le ronde e gruppi Whatsapp o Facebook (come il recente “Passaparola”) nati spontaneamente per avvertire i residenti in tempo reale dei colpi portati a segno.

Negli ultimi giorni, però, la situazione in Riviera e soprattutto a Pietra Ligure si sta facendo davvero preoccupante:  a lasciare allibiti, infatti, sono gli ultimi colpi, o tentati colpi, avvenuti non di notte e in zone isolate ma in pieno giorno e in zone molto affollate.

A Natale alcuni malviventi hanno rubato circa duemila e 500 euro dalle macchinette slot del Bar Paradiso di piazza Marconi dopo aver manomesso l’allarme e aver scardinato la serranda del locale; nella notte di lunedì altri ladri hanno rubato alcuni prosciutti dal supermercato Crai di via Ghirardi. Soltanto ieri poi avevamo scritto di un furto in appartamento messo a segno in via Como a Pietra Ligure; a compierlo secondo una testimone un uomo brizzolato sui 50 anni e una donna sui 35 anni dai lunghi capelli castani, entrambi ben vestiti. I ladri hanno colpito in pieno giorno, cioè alle 12, ma sono stati disturbati e si sono dati alla fuga, portando via solo un braccialetto d’oro.

furti pietra ligure carabinieri

E l’escalation di furti, da parte di quella che sembra proprio essere una banda organizzata e senza scrupoli, non sembra fermarsi davanti a niente e anzi, se possibile, diventa ancora più sfacciata. Quello che è accaduto oggi pomeriggio in corso Italia a Pietra Ligure rende benissimo l’idea di quanto la situazione sia oramai di emergenza: erano da poco passate le 17 quando un passante ha notato due persone armeggiare con aria sospetta all’ingresso di uno stabile nei pressi dell’hotel Rosen Garden.

Corso Italia è semplicemente il nome con cui viene individuato quel tratto di via Aurelia: parliamo quindi non solo di una zona centrale, ma anche molto trafficata sia da auto che da pedoni. Evidentemente però i due, senza la minima preoccupazione e senza adottare contromisure per non essere visti, si sono avvicinati alla porta di ingresso e hanno iniziato le manovre per forzarla.

Il passante ha immediatamente chiamati il 112, e dopo pochissimi minuti i militari sono giunti sul posto: alla vista della pattuglia i due ladri si sono allontanati, senza fortunatamente riuscire ad entrare. Ben magra consolazione: se i furti nel ponente continueranno con questo ritmo (e con questa escalation di “fiducia” da parte delle bande criminali) si preannunciano davvero tempi difficili.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Edoardo Ciribi

    Ricordo a “MP” ed agli altri concittadini che il Consiglio Comunale, anni addietro, votò favorevolmente all’unanimità un ordine del giorno presentato allora dal mio gruppo consigliare circa l’adozione del così detto “vigile di quartiere” o “di prossimità”.
    Di tempo ne è passato tanto da allora.
    Di provvedimenti in merito: nessuno.
    Auguri per un sereno 2016.

  2. Scritto da MP

    Ma possibile che non si possano mandare in giro dei poliziotti e/o carabinieri a piedi per i paesi? Darebbero un senso di sicurezza maggiore ai cittadini e sarebbero un deterrente per i malintenzionati che, a quanto pare, non hanno nessun tipo di remora a provare a rubare in pieno giorno (anche perchè sanno che in prigione non ci finiscono di certo)

  3. Scritto da Edoardo Ciribi

    Fino a quando ci saranno due velocità e due metodi differenti e contrastanti: uno, faticoso e lento (l’arresto) l’altro immediato e sicuro (il rilascio) che ne sarà degli inermi cittadini ?
    Meno male che si sente parlare ci calo della criminalità, di Pietra Ligure paese modello, isola felice, fin troppo tranquillo.
    L’unica speranza è quella di essere fortunati.
    Da parte mia ho già dato: quattro furti negli ultimi anni ….. e so perfettamente che non è finita ne finirà mai.
    Del resto l’Italia, dopo anni si muove (?) Si, forse si muove, ma spesso senza sapere dove andare !