Riconoscimento

Finale, a Flavio Menardi Noguera il “Premio Edizioni Galata” per la Mediateca Finalese

Il premio “Per aver curato la promozione della lettura con attività qualificati e coerenti sotto il profilo culturale”

Finale Menardi Noguera Premio

Finale Ligure. In apertura del consiglio comunale di Finale di ieri, l’assessore alla cultura e turismo Claudio Casanova ha dato lettura delle motivazioni con cui, pochi giorni prima, l’Associazione Italiana Biblioteche Sezione Liguria ha conferito il “Premio Edizioni Galata” a due biblioteche liguri che si sono particolarmente distinte negli ultimi anni: la Biblioteca di Riccò del Golfo di Spezia e quella di Finale con i rispettivi direttori, Maria Chiara Mansi e Flavio Menardi Noguera.

Il premio ha voluto segnalare due biblioteche particolarmente meritevoli “Per aver curato la promozione della lettura con attività qualificati e coerenti sotto il profilo culturale”.

Successivamente il sindaco Ugo Frascherelli ha consegnato a Menardi Noguera una targa di riconoscimento per “l’alta professionalità e l’assoluta dedizione ad una eccellenza culturale di Finale” come la Biblioteca Mediateca Finalese.

Nel corso della cerimonia di premiazione a Genova, presso la Biblioteca Berio di Genova, Francesco Langella, presidente regionale dell’Associazione Italiana Biblioteche aveva dichiarato: “Flavio Menardi Noguera, della Biblioteca di Finale Ligure è un bibliotecario a 360 gradi, è anche musicologo ed esperto di cinema, di multimedialità. La biblioteca di Finale è una di quelle che ha sviluppato maggiormente tutta una serie di strategie multimediali facendo diventare Finalborgo, per lungo tempo, un centro della cultura musicale della Regione”.

“Ricordo che la biblioteca di Finale, in collaborazione con l’Aib, ha realizzato negli anni convegni, seminari e attività di promozione della lettura. Il suo direttore è stato anche per molti anni membro autorevole del Comitato Esecutivo Regionale e ha ben rappresentato il Ponente con iniziative di livello, anche internazionale, come quelle sui sistemi bibliotecari e sulle biblioteche musicali. Il Premio Edizioni Galata è dunque anche un meritato premio alla carriera. Se realtà come quella di Finale vengono adeguatamente sostenute e possono continuare a svilupparsi, l’effetto non può che essere benefico e importante per tutta la Regione e per la città capoluogo”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.