IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex cantieri Rodriquez, flop dal vertice in Regione: rabbia di lavoratori e sindacati fotogallery video

Pietra Ligure. Fumata nera dal vertice in Regione sulla vertenza dei cantieri ex Rodriquez di Pietra Ligure. Rabbia e delusione di lavoratori e sindacati: “Domani termina la procedura di mobilità e per le maestranze c’è solo la prospettiva del trasferimento a Sarzana, con la fine a dicembre anche degli ammortizzatori sociali. Una prospettiva assolutamente non in linea con gli accordi sottoscritti sulla ricollocazione dei lavoratori e sulla continuità occupazionale e di reddito” afferma Andrea Pasa della Fiom-Cgil.

“Imbarazzante l’esito di questo incontro, anche per l’assenza della Provincia, dell’assessore regionale Berrino e del Comune di Loano (alla riunione dovevano partecipare anche i comuni che hanno preso parte a progetti di scuola-lavoro) – aggiunge l’esponente sindacale -. Dalla Regione, inoltre, nessuna garanzia su possibili interventi di sostegno al reddito”.

“Abbiamo chiesto ad Intermarine di farsi tramite con la società Pietra srl (attualmente concessionaria delle aree dell’ex cantiere navale pietrese) per l’assunzione dei 9 lavoratori per tutte le opere di pulizia e riqualificazione dell’area in vista della realizzazione del progetto”.

“L’azienda – aggiunge il segretario generale Fiom Cgil di Savona – continua a proporci incentivi economici per condividere i licenziamenti o il trasferimento definitivo nei cantieri Intermarine di Sarzana o Messina, contraddicendo gli impegni sottoscritti negli accordi e quindi minando le parti fondamentali dell’intera operazione. Abbiamo la sensazione che la Regione non abbia la volontà politica di provare a ricercare una soluzione barricandosi dietro l’impossibilità di porre in essere ammortizzatori sociali perché cancellati dal governo Renzi”.

“Sarebbe invece necessario che le istituzioni, che hanno firmato gli accordi, pretendessero dall’impresa il mantenimento di quanto siglato. Abbiamo proposto una soluzione che passa attraverso l’assunzione da parte della società Pietra srl (oggi titolare delle aree e soggetto che effettuerà la riqualificazione) dal primo gennaio. Attendiamo dalla Regione un intervento con la società Pietra srl prima di essere presenti nella giornata di domani all’incontro con i funzionari regionali per il percorso della procedura della mobilità” prosegue Pasa.

“Per domani è stato convocato un altro incontro e speriamo di trovare le soluzioni adeguate ad una vertenza che dopo anni non può finire con i lavoratori a casa e senza prospettive se non con l’unica possibilità del trasferimento a Sarzana” conclude Pasa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.