IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ex cantieri Rodriquez, Canciani (FI): “Colpa di chi ha approvato il progetto senza tutele per i lavoratori”

Pietra L. “Inutile che i sindacati oggi diano la colpa alla Regione e all’Assessore Berrino per questa situazione paranormale, dove a rimetterci ci sono più protagonisti passivi (cittadini e cassaintegrati), quando la colpa è da attribuire alla vecchia giunta regionale colpevole di aver dato parere positivo al progetto di riqualificazione omettendo “paletti”, per la tutela dei lavoratori, che si aggiungono anche alle mancate certificazioni essenziali per la tutela del territorio”. Lo afferma Matteo Canciani, Forza Italia -Gruppo “Politica per passione” dopo il flop nell’incontro odierno sulla vertenza dei cantieri navali Rodriquez.

“Colpe che vanno attribuite anche all’amministrazione comunale attuale e precedente che non si sono accorti della reale fattibilità dell’operazione mantenendo le promesse fatte solo a voce sulla tutela dei lavoratori. “Verba volant, scripta manent”.

“Progetto che potenzialmente poteva inizialmente essere visto in maniera positiva ma con il passare del tempo, a causa anche della lunga burocrazia italiana, l’investimento di capitale per l’intero progetto iniziale con l’avvento della crisi del settore immobiliare doveva essere recepito da parte degli enti interessati come capannello d’allarme e bloccare l’iter dell’operazione andando a modificare il progetto sempre con l’intento di tutelare i lavoratori e inserendo le certificazioni di impatto ambientale attualmente inesistenti”.

“Ora la soluzione migliore, come da me dichiarato oramai da più di un anno a questa parte, per il bene del paese e dei suoi cittadini è fermare il progetto e revisionarlo diminuendo il numero delle unità abitative e una nuova soluzione per la cantieristica navale” conclude Canciani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.