IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Chiusura Gsl, il Pd furioso con la Giunta Toti: “Dov’era venerdì l’assessore Viale?” fotogallery

Il consigliere Guerra: "Silenzio che lascia interdetti. Devono assumersi la responsabilità di spiegare le loro sciagurate scelte"

Albenga. “A nome del Partito Democratico di Albenga voglio ancora una volta esprimere il negativo stupore circa la gestione della questione Gsl Ospedale di Albenga da parte della regione”. L’attacco alla Giunta Toti parte dal consigliere comunale ingauno del Pd Emanuela Guerra.

“L’assenza dell’assessore Viale all’incontro organizzato dal Prefetto Dott. Montella è cosa gravissima: non solo per uno sgarbo istituzionale, ma perché la sua presenza sarebbe stata fondamentale per dare risposta alle richieste dell’azienda, dei lavoratori e dei Sindaci, che portano da giorni l’attenzione sulla preoccupazione dei cittadini per la chiusura dell’ospedale” spiegano dal Pd albenganese.

“Perché l’assessore Viale continua a scappare facendosi sostituire da un dirigente che certamente non può rappresentare una volontà politica, ma solo creare confusione? Dov’era l’assessore Mai, colui che – rappresentante del territorio albeganese – ha votato a favore della chiusura del progetto Gsl decretando di fatto la chiusura del nostro ospedale? Il suo silenzio lascia interdetti e dimostra ancora una volta la chiusura nel palazzo di questa giunta regionale, che fa di nascosto contro l’interesse dei cittadini e non si assume nemmeno la responsabilità di spiegare le proprie sciagurata e impopolari scelte” aggiunge Emanuela Guerra.

“A questo punto ci chiediamo cosa aspettino gli esponenti di questa maggioranza a chiedere le dimissioni dei propri assessori per manifesta incapacità” concludono dal Partito Democratico albenganese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.