Bergeggi, è sempre mistero sull'uomo trovato cadavere in mare - IVG.it
Giallo

Bergeggi, è sempre mistero sull’uomo trovato cadavere in mare fotogallery

Il 70enne non è stato ancora identificato: nessuna segnalazione o denuncia di scomparsa

Bergeggi. E’ ancora mistero sull’uomo ritrovato cadavere ieri mattina davanti alla scogliera di Bergeggi, nella zona di Punta Maiolo: il 70enne, corporatura robusta, di origine caucasica, non ha ancora un nome e proseguono gli accertamenti per identificarlo. In queste ore non è arrivata nessuna segnalazione e non c’è alcuna denuncia di scomparsa.

L’uomo è stato ritrovato grazie alla segnalazione di un cittadino che ha notato galleggiare il corpo: l’uomo era vestito con una giacca di pile di colore beige chiaro, un paio di jeans e delle scarpe da ginnastica della Asics. Con baffi, aveva i capelli radi e bianchi, leggermente più lunghi nella zona della nuca. Non aveva addosso documenti, né aveva particolari segni distintivi (tatuaggi, cicatrici, anelli o catenine), al momento senza nome.

L’ipotesi più probabile resta quella del suicidio, oppure della disgrazia in mare, anche se il 70enne non presentava alcuna ferita o contusione. E in attesa che possa arrivare qualche informazione utile il sostituto procuratore Giovanni Battista Ferro, titolare dell’indagine della Procura savonese, lunedì dovrebbe conferire l’incarico per l’esame autoptico: dall’autopsia si potranno avere certezze sulle cause esatte della morte. Probabile il decesso per annegamento con il corpo che è rimasto in mare per almeno 4-5 ore.

leggi anche
  • Punta predani
    Bergeggi, cadavere di un uomo ritrovato in mare: disposta l’autopsia

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.