Aree degradate di Cengio, il Comune vara progetti di riqualificazione ad ampio respiro - IVG.it
L'operazione

Aree degradate di Cengio, il Comune vara progetti di riqualificazione ad ampio respiro

Insieme di interventi che valgono 3,7 milioni di euro, di cui quasi la metà (1.650.000 euro) necessari per la ristrutturazione dell’edificio di Vicolo Genepro

Comune Cengio

Cengio. Il Comune di Cengio intende partecipare al bando approvato dal Governo che assegna finanziamenti a progetti di riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate.

La proposta presentata dal comune valbormidese riguarda la zona di Borgo Genepro (quella a ridosso dell’ex Acna) riconosciuta come area urbana degradata in quanto presenta un indice di disagio sociale ed edilizio superiore a quanto calcolato sul resto del territorio comunale.

Si tratta di problemi legati alla cessazione dell’attività industriale che a lungo aveva costituito il centro della vita economica, sociale e culturale del territorio. A seguito della chiusura della grande fabbrica sono rimasti in zona vari edifici industriali dimessi, tra i quali di particolare rilievo per la tradizione industriale cengese è senz’altro Palazzo Rosso, di proprietà dell’Eni, recentemente affidato in locazione al Comune. Evidente, in località Genepro, anche la contrazione delle attività commerciali e del tessuto produttivo legato alla presenza dell’Acna.

Da queste considerazioni è nato il progetto di recupero, che si pone tre obiettivi: consolidare il senso di identità della comunità locale realizzando un polo di aggregazione culturale a Palazzo Rosso; favorire progetti imprenditoriali nella filiera socio-assistenziale attraverso la ristrutturazione di un immobile di Vicolo Genepro in stato di abbandono, da ristrutturare con l’obiettivo di insediarvi un poliambulatorio e un centro riabilitativo fisioterapico; il potenziamento del polo scolastico di Genepro attraverso la ristrutturazione della scuola Bertagna di piazza Furlotti.

Un insieme di interventi che valgono 3,7 milioni di euro, di cui quasi la metà (1.650.000 euro) necessari per la ristrutturazione dell’edificio di Vicolo Genepro, 900 mila per Palazzo Rosso, 690 mila per la scuola, 330 mila per realizzare una struttura di accoglienza per minori in via Piani, 171 mila per la creazione di un Giardino Alzheimer legato alle altre iniziative socio-assistenziali.

Più informazioni

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.