Albisola, gli ospiti della residenza protetta comunale incontrano i bimbi dell'asilo - IVG.it
Generazioni

Albisola, gli ospiti della residenza protetta comunale incontrano i bimbi dell’asilo

Gli anziani erano molto contenti di poter ricoprire di nuovo il ruolo di chi ha qualcosa da insegnare ai più giovani

Albisola Superiore. Venerdì 11 dicembre alle 10 presso l’Asilo Infantile di via San Pietro ad Albisola Superiore si è tenuta un’iniziativa frutto della collaborazione fra l’Associazione del Centro, gestrice dell’Asilo, l’Auser ed il Comune.

Alcuni anziani della residenza protetta comunale “Santissimi Nicolò e Giuseppe” sono stati accolti da una classe di bambini; fra questi anziani vi era Giuseppe, che ha letto a tutti i piccoli presenti la favola di Cappuccetto Rosso, mentre una volontaria dell’asilo esponeva man mano le varie immagini della storia, colorate da diversi anziani della struttura comunale e poi donate all’asilo; successivamente i bambini, guidati dalla loro insegnante di musica, si sono esibiti cantando, in modo impeccabile, diverse splendide canzoni.

Gli anziani erano molto commossi e gratificati dal fatto di aver avuto l’occasione di ricoprire, ancora una volta, il ruolo di chi ha qualcosa da insegnare ai più giovani; il testo letto da Giuseppe, infatti, partiva dal contenuto della storia di Cappuccetto Rosso per giungere a delle riflessioni più generali che da quella storia hanno tratto spunto.

Prima di procedere alla consumazione della merenda, gentilmente offerta dall’Associazione del Centro a tutti i presenti, il consigliere comunale Calogero Sprio, incaricato dal sindaco Franco Orsi della gestione della residenza protetta, ha colto l’occasione per ringraziare tutti coloro che hanno preso parte a questo progetto, ed in particolare Dominica Piccardo (Auser), Cristina Viviani (Associazione del Centro), e Grazia Ghisolfo (Progetto Assistenza Santa Rita, gestrice dell’Rp comunale).

Il consigliere Sprio ha sottolineato l’importanza di progetti come questo, che hanno la qualità di creare sinergie, dialogo e legami fra persone in grado di dare e bisognosi di ricevere cose molto diverse; uno dei tanti modi per partire da ciascuna singola realtà (rivolta ai bambini, agli anziani, ai disabili) ed entrare a far parte di una comunità di persone più ampia.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.