IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, famiglia derubata per la decima volta. Ciangherotti e Perrone: “Allarme sicurezza”

10 i furti subiti da una famiglia di Vadino, 3 solo nell'ultimo anno: il più recente sabato sera

Albenga. Dieci volte derubati nella propria abitazione, dieci volte con la drammatica sorpresa di tornare a casa e trovare inferiate di ferro tagliate e divelte, vetri delle finestre sfondati, allarmi di sicurezza e sistema di videosorveglianza annientati. Non ne può più una famiglia di Albenga, residente nel quartiere di Vadino, che sabato sera è uscita di casa per andare, tutti insieme, a cena fuori e al suo rientro, intorno alle ore 22, si è trovata la propria abitazione completamente svaligiata e danneggiata. Fino all’una di notte, per presentare denuncia, ha dovuto spiegare ai carabinieri di Albenga come i furti nella sua abitazione siano oramai a cadenza periodica, quasi uno al mese.

“Questa mattina la signora, moglie e mamma, mi ha fermato per strada, stanca a delusa – racconta il consigliere di minoranza Eraldo Ciangherotti – per dirmi ‘fate qualcosa, aiutatemi. Solo quest’anno ho avuto ben tre visite, nei mesi di giugno, agosto, con me presente in casa, e sabato sera: ora ho paura a vivere in casa mia‘. Sì, è vero, ad Albenga è allarme sicurezza. Nonostante la recente tavola rotonda organizzata dal Partito democratico, ogni giorno ci sono continue vittime di furti in appartamento e a poco valgono i grandi progetti del vigile di quartiere messi a punto sulla carta e basta”.

“Molti cittadini – denunciano il forzista e la collega Ginetta Perrone – oramai scoraggiati e senza più fiducia, non chiamano più neppure le forze dell’Ordine per denunciare le raffiche di furti che hanno riguardato abitazioni e negozi, presi di mira da ladri e banditi. Adesso basta. Occorre presidiare la nostra città in maniera più efficace, per fronteggiare l’emergenza-sicurezza. Il sindaco chieda appuntamento ed incontri al più presto il prefetto di Savona, per ottenere una task force di agenti delle forze dell’ordine più consistente nella nostra città. Siamo tutti vittime dell’effetto del governo Renzi che soltanto un anno fa ha depenalizzato alcuni reati lievi, per cui niente galera per chi commette furto, danneggiamento, truffa e violenza privata. Le stesse forze dell’Ordine spesso si trovano con le mani legate”.

“Visto che non sono l’unica vittima – ha chiesto la cittadina ingauna ai due consiglieri – vorrei chiedere e sensibilizzare il primo cittadino a dare dei segnali forti sulla sicurezza, in quanto mi rendo conto sì che ci sono le forze dell’ordine per la città, ma, anche se non per loro colpa, i risultati sono limitati”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.